mercoledì 25 novembre 2015

Il Natale è già nell'aria al Castello dei Solaro dove i sogni diventano realtà Si respira già nell'aria il calore, la magia e ...

Il Natale è già nell'aria al Castello dei Solaro dove i sogni diventano realtà


Si respira già nell'aria il calore, la magia e la voglia di festa che caratterizzano il Natale…e noi del Castello dei Solaro abbiamo già pensato a ricreare un’atmosfera ricercata, ma familiare.

Un’occasione per rivivere il Castello o perché no? Venire a conoscerlo per la prima volta.

Chi festeggia con noi da anni, lo sa, il nostro Solaro Staff festeggerà con voi la festa più sentita che ci sia con la solita meticolosa cura, ma riscaldando l’atmosfera con l’autenticità di un pranzo in famiglia. Non vi preoccupate, i piatti li laviamo noi!

I nostri Chef sono già pronti a fare la spesa, rendendo onore alla stagionalità e alle materie prime del territorio piemontese, ma non macineranno molti Km come Babbo Natale… Si sa, loro preferiscono il Km 0!

Il Menù Natale 2015 firmato dalla cucina Solaro è un crescendo di sapori e un’alternanza di tradizione e innovazione… Per capirci non mancherà il cotechino con le lenticchie, ma anche il cosciotto di maiale o il cappone arricchito da note particolari e sapori a contrasto. La meraviglia del Natale però, come un dono inaspettato, sarà ricreata da piatti insoliti come il risotto al mandarino in salsa duxelle di gamberi, la misticanza di polipo del Mediterraneo con funghi di muschio e melagrana o lo sformato di barbabietole con fonduta di toma d'alpeggio e granella di nocciola tonda gentile.

Un pranzo ricco da assaporare, perché come da tradizione il 24 Dicembre via libera al pesce e piatti leggeri di magro…Ma il 25 l’abbondanza culinaria regna! Vi aspettiamo!

Menù di Natale
Orario: 25/12/2015 h 12:30
Prezzo: Euro 45,00
(bambini da 2 a 10 anni ) euro 20,00        
Per info e prenotazioni: tel. 0172 99365
E-mail: info@castellodeisolaro.it
Dove siamo? Il Castello dei Solaro si trova a Villanova Solaro (CN), a soli 40 km da Torino e Cuneo, in Via Vitale 4 !

Castello dei Solaro
Il Blog
http://www.castellodeisolaro.wedding

giovedì 19 novembre 2015

Wedding Interview, il Castello dei Solaro raccontato da chi l’ha scelto per il suo ‘Si’ Vuoi partecipare anche tu? Manda la tua adesion...

Wedding Interview, il Castello dei Solaro raccontato da chi l’ha scelto per il suo ‘Si’


Vuoi partecipare anche tu? Manda la tua adesione a info@castellodeisolaro.it 

Lieti che la nostra terza Wedding Interview sia piaciuta, siamo qui a proporne un’altra… una storia che ha come protagonista Giusy, una nostra sposa civile di Luglio.

Giusy ha 55 anni, si lo sappiamo, non si chiede l’età ad una signora. Ricominciamo. Luciano ha 48 anni e si è innamorato della sua bellissima Giusy. Dopo 6 anni di conoscenza in un crescendo di emozione, come in qualsiasi amore maturo ed autentico che si rispetti, inizia a far capolino in loro la voglia di ufficializzare. La delusione per le precedenti storie finite, non li ferma... Loro che si amano come da sempre hanno pensato si dovesse amare.


Lei sogna IL matrimonio, quello vero. Ricorda ancora il suo precedente matrimonio, una sposa adolescente di 18 anni poco partecipe all'organizzazione e poco protagonista della scena. Lei voleva essere la sposa, con l’eleganza e la raffinatezza della sua età, ma pur sempre LA sposa.

Ed è così che Giusy una sera su Google, digita matrimonio civile all'americana…E giunge a noi. La telefonata la ricordiamo ancora, Giusy era decisa e noi pronti ad accogliere questa nuova sfida. Quando Giusy e Luciano arrivarono al castello, si percepiva nell'aria quanto ne fossero rimasti colpiti.  Abbiamo saputo in seguito che ci avrebbero effettivamente scelto … e che, rapiti dal Castello dei Solaro, i promessi sposi avessero addirittura disdetto i loro futuri appuntamenti nelle altre location piemontesi.

Di lì è stato un crescendo. Danilo, Fabio, Loredana che li aiutavano a confezionare e a tessere la trama di quello che finalmente sarebbe stato IL loro giorno. Per farvi capire con chi avevamo a che fare, vi giuriamo che un giorno c’è li siamo visti piombare all'improvviso per assaggiare la nostra cucina. Giusy ci ha rivelato poi che la cucina al Castello dei Solaro era molto curata e raffinata, onore e merito dei nostri Chef. Li hanno colpiti particolarmente, oltre che le recensioni TripAdvisor che Luciano aveva sapientemente esaminato, anche le attenzioni riservate dagli chef agli intolleranti, soprattutto ai celiaci.

Un’altra volta poi sono venuti a conoscere Giulio, il nostro intrattenitore musicale e poi li abbiamo visti anche commuoversi quando sono venuti ad assistere ad una cerimonia civile al castello. Per loro le porte erano sempre aperte, il loro matrimonio doveva essere perfetto.

Giusy si scioglie dicendoci che aveva desiderato sin da bambina un matrimonio elegante, sciccoso e sobrio. E quel 5 Luglio lo è stato. Un matrimonio bellissimo, emozionante dove tutti coloro che amavano Giusy e Luciano erano lì ad aspettarli attorno al tappeto rosso. Gli amici e i parenti di una vita, coloro che nella loro vita c’erano stati davvero.



 


“Avrei voluto durasse di più” ci dice Giusy. “E’ stato tutto perfetto….Io e Luciano la mattina ci siamo svegliati, ci siamo preparati e siamo usciti insieme dalla stessa casa. Un matrimonio vissuto e condiviso insieme, dalla scelta degli abiti al rito civile nel parco del Castello dei Solaro. Ricordo ancora l’emozione mentre percorrevamo il tappeto e guardavamo i nostri cari ed il sindaco aspettarci. In alcuni video e, appunto nei miei ricordi, si sentono gli uccellini che cinguettano nel parco.”


(N.D.A. Avreste dovuto esserci… Gli sposi che si scambiano le promesse, gli uccellini che cantano e gli alberi che incorniciavano la scena. Ah, l’amour… )

Per quanto riguarda invece gli invitati, i carissimi ospiti del Belgio e in particolare la cugina Pina l’hanno definito: “Il matrimonio più bello a cui mai avessero assistito”. Un successo che ha esaltato la raffinatezza e l’eleganza nostrana,  obiettivo raggiunto cara Giusy! 




Felici anche i ragazzi Mattia e Marika, entrambi celiaci…Ma vezzeggiati e coccolati con grande attenzione dagli chef con un menù tutto per loro!

Giulio poi ha intrattenuto e divertito tutti. E sdoganiamo il luogo comune che i matrimoni siano ‘noiosi’! (N.D.A. O almeno i nostri, non lo sono ;-)


 
Il fotografo sembrava poi soddisfatto del suo pranzo, e data la sua indiscutibile esperienza nel presenziare agli eventi, ne siamo fieri! Un’amica poi è rimasta indiscutibilmente colpita dalla torta e dall'atmosfera.

In effetti era così bella la sala Silvio Pellico con i centrotavola di fiori nei calici Martini.



E poi la confettata, il pranzo, il tableau de mariage  e il tripudio degli invitati che pregustavano l’Aperitivo Gran Royal.

 




Quel giorno Giusy ha persino cantato, con la voce del cuore e tanto pathos… Almeno tu nell’universo, ovviamente.

E poi Giulio che suonava il suo sax, bellissimo ed emozionante sulle note di Historia de un Amor. Insomma un matrimonio vissuto alla grande ed arricchito dalla consapevolezza e la saggezza dei loro anni. Perché non è vero che il matrimonio dopo una certa età è scontato, anzi, avreste dovuto vederli Giusy e Luciano come erano gioiosi e veri. Un ricordo sentito che, anche noi del Castello , gli auguriamo rimanga sempre vivo e presente per allietare le difficoltà quotidiane, mentre i lori cuori battono all'unisono sempre insieme come quel giorno.


Castello dei Solaro,
Il Blog
http://www.castellodeisolaro.wedding

giovedì 12 novembre 2015

Open Bar, After Dinner e Boul Party … Scegli tu come festeggiare! Al Castello dei Solaro , il matrimonio è FESTA dall’entrata degli sp...

Open Bar, After Dinner e Boul Party … Scegli tu come festeggiare!



Al Castello dei Solaro, il matrimonio è FESTA dall’entrata degli sposi fino alla fine; è per questo che, in linea con le ultime tendenze del momento, proponiamo vari pacchetti per intrattenere i vostri ospiti fino alla conclusione!

E’ STATA UNA BELLISSIMA FESTA!” … questo dev'essere il commento degli ospiti dopo il vostro matrimonio… un sogno per voi e un divertimento per tutti!

Al Castello dei Solaro , oltre al buon intrattenimento musicale, proponiamo: OPEN BAR, AFTER DINNER e BOUL PARTY, per andare incontro alle esigenze di tutti i vostri ospiti… amici… e zii compresi!!!!

… E allora sbizzarriamoci tra le proposte…

L’idea dell’ “AFTER DINNER” nasce per soddisfare le esigenze di amici, ma anche di parenti che non amano i cocktail e prediligono un classico digestivo! E allora gustate con noi un vasto assortimento di Limoncello, Mirto, Grappe, Whisky e il nostro amaro alle erbe delle Alpi Cuneesi.
Un amaro alle erbe, preparato appositamente per noi dalla famosa distilleria “Bordiga”,  amato anche da chi non predilige gli amari!



Con l’OPEN BAR, avrete a Vostra disposizione una vasta scelta di super alcolici e cocktail (long drink) nonché le birre artigianali … ce n’è per tutti i gusti!

Curiosità … 
La parola Cocktail, di origine inglese, significa letteralmente “coda di gallo”, e probabilmente si riferisce ai vari colori che si mescolano in essa, così come appunto nella sua preparazione, si mescolano i colori dei diversi ingredienti. Nati negli Stati Uniti tra la fine del 1800 e l’inizio del 1900, a seconda delle loro caratteristiche specifiche, si suddividono in due grandi categorie:
Short drinks – “Bevande Corte” che comprendono tutti quei cocktail aperitivi (pre dinners) o digestivi (after dinners), con una base alcolica, serviti in bicchieri piccoli.
Long drinks – Alcolici o analcolici composti da distillato e/o liquore, succhi di frutta e/o sciroppi, ma anche vini fermi o mossi. Vengono preparate sia direttamente nel bicchiere (più grande rispetto agli short) che con l’uso di shacker.

Vi è venuta voglia di un long drink…? Gin Tonic, Cuba Libre, Caipiroska…Ma partiamo dall’intramontabile Gin Lemon.:


Gin Lemon
6 parti di rum
4 parti di Lemonsoda
Mettere il ghiaccio in un bicchiere alto, versare il Gin e la Lemonsoda. Mescolate delicatamente e guarnire con fetta di lime e fogliolina di Menta.





Un’ulteriore proposta… è il BOUL PARTY…!
Bevande alcoliche e analcoliche, disponibili a volontà, per i vostri ospiti che potranno servirsi in piena autonomia e, sorseggiando, potranno stuzzicare ottima frutta fresca…
…Gli invitati potranno così bere quando vorranno, senza chiedere di volta in volta al personale… piena autonomia, massimo divertimento!


…Inoltre, come alternativa originale, proponiamo il “Tavolo Cubano”…
Lo sposo che desidera vivere la serata anche con i propri amici, ha la possibilità di scegliere il pacchetto cubano, con rum e sigari, per sorseggiare e magari ricordare attimi di divertimento trascorsi … da single!

Curiosità sul sigaro…
“ Il sigaro è come una bella donna, va preparato, riscaldato e curato con mille attenzioni, allora darà il meglio”.   Ernst Schneider.
Nel corso dei secoli grandi uomini della politica, del cinema e della storia sono stati appassionati del sigaro dal primo ministro inglese Winston Churchill, Fidel Castro, il padre della psicoanalisi Sigmund Freud o Ernest Emingway degustatore in particolare di rum, cognac e whisky, amava assaporare i tabacchi più aromatici e soprattutto i pregiati sigari cubani.
Il termine sigaro deriva dalla parola “sikar” successivamente nel Vecchio continente fu tradotta con “cigarro”, fu importato in Europa dagli spagnoli in seguito alla scoperta del Nuovo mondo da Cristoforo Colombo nel 1492. Fin dalla notte dei tempi, gli indios dell’America centrale avevano l’usanza di arrotolare cilindri di foglie secche che accendevano da una parte e ne aspiravano dall’altra. Ma il tabacco per queste popolazioni tribali rappresentava un elemento sociale d’impronta fortemente religiosa, infatti il fumo era centrale durante lo svolgimento dei riti e la sua foglia era utilizzata come foglia medicinale a fini terapeutici.
Fonte: http://www.cicciosultano.it/

E in tema di sigari non possiamo non citare la WikiCigar di Cigarsmaniac.com!

Castello dei Solaro
Il Blog

giovedì 5 novembre 2015

Wedding Interview, il Castello dei Solaro raccontato da chi l’ha scelto per il suo ‘Si’ Vuoi partecipare anche tu? Manda la tua adesio...

Wedding Interview, il Castello dei Solaro raccontato da chi l’ha scelto per il suo ‘Si’


Vuoi partecipare anche tu? Manda la tua adesione a info@castellodeisolaro.it

Lieti che la nostra seconda Wedding Interview sia piaciuta, siamo qui a proporne un’altra… Vi presentiamo Orsola e Stefano, sposi nella notte di Champions League.

Orsola e Stefano al destino non si sfugge…

Orsola: "Guarda un po’ chi si rivede..."

“Ci siamo conosciuti che io ero una ragazzina, andavo alle superiori e lui era il fratello di una mia compagna di classe, quindi frequentando casa sua l'ho incontrato e devo dire che mi piaceva già! Lui era più grande di me (8 anni in più) e, classico, non mi considerava neanche; poi, lavorando per la stessa azienda, nel 2004 ci siamo rivisti dopo tantissimi anni. A giugno del 2005 ci siamo messi insieme….Immaginatevi il mio stupore! Da lì la storia è stata un crescendo perchè nel maggio del 2007 siamo andati a convivere ed a gennaio 2008 io sono rimasta incinta della nostra prima bimba (Noemi), che è nata il 30/09/2008. Abbiamo appunto poi deciso di sposarci (22/05/2010) e giusto un anno dopo (19/05/2011) è nata la nostra seconda pupattola (Emma). Il resto della nostra vita lo stiamo scrivendo tutti e 4 insieme…."



Stefano: "Orsola chi? L’amica di mia sorella?"

“La prima volta che ho incontrato la mia futura moglie, aveva circa 14 anni ed era venuta a casa dei miei genitori perche’ compagna di classe di mia sorella. All’epoca mai e poi mai mi sarei immaginato che sarebbe diventata mia moglie, anche perche’ a dire la verita’ neanche mi piaceva. Poi a distanza di anni ci siamo incontrati sul posto di lavoro e frequentandola in modo piu’ assiduo ho scoperto una bella persona. Poi è stato un crescendo, ho iniziato a interessarmi a lei e a considerarla in modo diverso. Ci siamo messi insieme ed il resto è storia, fortunatamente ho trovato la persona con cui avrei voluto passare il resto della mia vita.”


Perché avete scelto il Castello dei Solaro per il vostro ricevimento di matrimonio?

Orsola: "Da convention aziendale a location per il mio matrimonio"

“Abbiamo scelto il Castello dei Solaro perchè durante un evento aziendale organizzato proprio lì, ce ne siamo innamorati! Quando è stato il nostro momento, li ho contattati e per fortuna eravamo in tempo per prenotare....”

Stefano… "Amore a prima vista"

“Mi piaceva molto la location e il posto e’ senza dubbio molto raffinato. Appunto poi, durante una cena di lavoro, avevamo  già’ avuto modo di conoscere il Castello del Solaro e ci era piaciuto molto.”

Come ti immaginavi il tuo Matrimonio….

Orsola: "Con una figlia al seguito"

“Da ragazzina il mio matrimonio l'ho sempre sognato con un figlio/a con me, e così è stato! Si può dire che nostra figlia Noemi, in parte, ci abbia 'rubato la scena'...ma noi ne eravamo fieri!!!”

Stefano: "Circondato da chi amavo"

“Il mio matrimonio me lo immaginavo proprio così con tanti amici e parenti con cui ho trascorso tutta la mia vita. La presenza di mia figlia Noemi, all'epoca 2enne, ha reso tutto piu’ bello e magico. A dire la verità’ non ero solito immaginare il mio matrimonio, anzi da maschio ero un po’ allergico, pero’
e’ stata una bellissima festa ed un’immensa gioia. Tutto questo e’ stato possibile grazie a mia moglie Orsola, perché è lei che ha organizzato tutto materialmente mentre io le sono stato solo di supporto.”




Un ricordo particolare?

Orsola: "La finale di Champions League"

“La cosa particolare che ricordo di quella giornata è l’atmosfera della finale di Champions League! L'Inter era in finale quindi si può dire che gli invitati (in particolare i miei parenti e nello specifico mio fratello, mio zio, etc....) avevano trasformato la nostra sala in un vero e proprio stadio tra cori e sciarpe.... Obbligando, suo malgrado, mio marito (Juventino) a festeggiare con loro! Eravamo nella sala della Scuderia, una sala che mi aveva affascinato perché univa il rustico all’atmosfera elegante del Castello… Le due facce della medaglia, un po' come mio marito e me!


Sala Secolo XVIII: Guarda il Virtual Tour

Un bilancio del tuo Matrimonio al Castello dei Solaro?

Orsola: "Un’atmosfera suggestiva, ma familiare"

“ Devo dire che sia io che i miei ospiti siamo stati benissimo! Il personale, sempre molto gentile e presente, ha servito cibo di qualità e l’accompagnamento musicale è stato personalizzato e mai impostato. Mi sono sentita a mio agio, cosa per me fondamentale. Inoltre anche se la maggior parte dei miei ospiti aveva origini del Sud, abbiamo sdoganato il menù siciliano propinando un’alternativa piemontese che è stata gradita e accolta come gustosa novità!”

Stefano: "Tutto bene, vittoria dell’Inter a parte ;-)"

“Non mi ricordo nulla che non sia andato bene, questo per me è motivo di orgoglio. Per quanto riguarda il cibo l’ho trovato buono e delicato anche se non ho potuto assaporare i piatti con calma perche’, ovviamente, ero sempre in giro per tavoli a ringraziare tutti gli invitati.  Ne approfitto anzi per menzionare anche il personale molto cortese e l’intrattenimento musicale. Purtroppo ho dovuto assistere inerme alle scene di giubilo di alcuni parenti e amici interisti che festeggiavano il triplette dell’Inter ed io, juventino doc, mi sono arreso al fatto che la mia data di matrimonio verra’ ricordata anche per questo motivo.”

A chi dedicate le ultime righe di questo diario dei ricordi?

"A nostra figlia Noemi" dicono all'unisono Orsola e Stefano

“Chi ha dominato veramente la scena dall’inizio alla fine e’ stata sicuramente nostra figlia. Il matrimonio l’ha vissuto in tutto e per tutto ed e’ stata accanto a noi tutto il tempo ridendo e ballando fino alle due di notte.”

E Stefano poi sorride pensando ad Orsola…

“Se Noemi non ci fosse stata, non ho dubbi nel dire che la protagonista assoluta della scena sarebbe stata mia moglie…..Come lo e’ nella vita di tutti i giorni. E’ lei che ha deciso tutto fin da quando “abbiamo deciso “ di sposarci….

Orsola e Stefano - 22/05/2010


 
Copyright ©
CASTELLO DEI SOLARO SNC - Via Vitale, 4 - 12030 Villanova Solaro (CN)
P.IVA/CF 02490740046