giovedì 19 maggio 2016

Al Castello dei Solaro , da sempre, si prediligono i prodotti cosiddetti “a filiera corta” o “a Km zero”. Valorizzare i produttori locali , ...

Al Castello dei Solaro il Km zero è una priorità

 
Al Castello dei Solaro, da sempre, si prediligono i prodotti cosiddetti “a filiera corta” o “a Km zero”. Valorizzare i produttori locali, ridurre i costi di trasporto e distribuzione e ritrovare il valore delle proprie origini sono solo alcuni dei vantaggi di questa scelta.

Una scelta di consumo consapevole che permette di esaltare i prodotti tipici, i gusti e i sapori locali, preservando però le tradizioni enogastronomiche del nostro territorio.

Al Castello dei Solaro il Km zero è una priorità

Oltre ai prodotti agricoli del territorio come i Frutti di Bosco di Peveragno, il Peperone di Carmagnola, l’Asparago di Santena, il Porro di Cervere e molti altri ancora… il Castello dei Solaro  ha adottato per il suo Ristorante molti prodotti locali; solo per citarne alcuni tra i più conosciuti: i formaggi Castelmagno, Raschera, Bra, Toma, Robiola, Testun e Nostrale tutti rigorosamente DOP e tipici della provincia di Cuneo e la carne bovina Fassona di razza piemontese, la Gallina Bianca di Saluzzo, il coniglio di Carmagnola, l’agnello Sambucano e molto altri ancora…!

Tradizioni enogastronomiche al Castello dei Solaro

Prossimamente vorremo approfondire con voi la storia di questi prodotti per farvene innamorare e scoprire i valori, le tradizioni e le storie che noi del Castello dei Solaro vogliamo preservare.  

Castelmagno DOP - Castello dei Solaro


Oggi vi parliamo del Castelmagno, un formaggio italiano DOP prodotto nel territorio dei comuni di Castelmagno, Pradleves e Monterosso Grana in provincia di Cuneo.

È prodotto principalmente con latte vaccino da due mungiture consecutive (serale e mattutina) e viene talvolta addizionato con latte caprino od ovino in percentuali che vanno dal 5% ad un massimo del 20%.

Il formaggio Castelmagno, così come il latte per produrlo, può essere esclusivamente prodotto, stagionato e confezionato nel territorio amministrativo dei comuni sopracitati.

Il suo sapore delicato diventa forte e a tratti piccante, a seconda del periodo di stagionatura.  E’ possibile trovarlo con l’etichetta blu nel caso di ”Castelmagno prodotto della montagna" (trasformazione e stagionatura in zone montane) o con etichetta verde nel caso di “Castelmagno di Alpeggio" (trasformazione e stagionatura ad una quota superiore ai 1000m) .

Conosciuto sin dall’antichità, forse dagli anni 1100 come il gorgonzola, lo ritroviamo anche in una sentenza arbitrale del 1277 dove il Marchese di Saluzzo, per l’usufrutto di alcuni pascoli, richiedeva di essere pagato con una certa quantità di formaggi di Castelmagno.

Dopo il periodo d’oro del 1800 dove lo ritroviamo nei menù degli chef e delle tavole londinesi e parigine, ci fu una battuta d’arresto sino agli anni 1980 dove si è deciso di riprenderne la produzione e tutelare questo buonissimo formaggio.

Buon appetito a tutti, scegliete anche voi per le vostre tavole…I prodotti locali, stagionali e il più possibile a Km zero

Il Blog
 
Copyright ©
CASTELLO DEI SOLARO SNC - Via Vitale, 4 - 12030 Villanova Solaro (CN)
P.IVA/CF 02490740046