giovedì 30 maggio 2019

Scopri come personalizzare la tua festa per realizzare i tuoi desideri e vivere un evento speciale ed indimenticabile. Il matrimonio...

Scopri come personalizzare la tua festa per realizzare i tuoi desideri e vivere un evento speciale ed indimenticabile.



Il matrimonio dovrebbe essere una gioia, il tripudio di un sogno che finalmente si realizza e che hai voglia di condividere con chi ami.

Organizzare un matrimonio è però abbastanza impegnativo, un vero e proprio lavoro e quindi affidarsi all'esperienza di chi organizza matrimoni per professione è fondamentale!

Perché purtroppo il Location Manager deve seguire anche altri aspetti aziendali come: le camere dell’hotel, i battesimi, il ristorante alla carta, etc.  e non potrà essere concentrato al 100 % sul tuo evento.

Ora delegare è importante, anche perché ti permette di rilassarti e di goderti tutti gli altri preparativi… Ma è importante anche scegliere con cura a chi delegare, perché tutto il matrimonio ti faccia sentire a tuo agio e che ti rispecchi in tutto e per tutto.

Per questo è importante che chi ti supporta abbia l’esperienza per gestire il tuo evento, ma ti dia anche la garanzia di renderlo unico.

Infatti dovrete fare in modo “insieme” che tutti gli elementi della tua preziosa festa affascinino i tuoi ospiti e gli consentano di vivere un momento straordinario ed indimenticabile. Ti sembra così difficile? Ti stai sbagliando…È più semplice di quello che sembra, se ti affiderai alle persone giuste!



Rispetto a chi si improvvisa, affidarsi a dei professionisti con esperienza pluri-ventennale fa sempre la differenza. Scopri la nostra filosofia.

Per farti capire meglio cosa significhi personalizzare un evento, abbiamo deciso di mostrarti due esempi di personalizzazione che abbiamo realizzato insieme a due coppie molto diverse di sposi.

Luca e Chiara e l'isola del pescatore del Mare Nostrum


 


Luca e Chiara di Torino. Volevano ricreare l’atmosfera del quadrilatero torinese e fare un bell'aperitivo a corte, contando che il palazzo reale lo mettevamo noi! 

Questa coppia frizzante ama così tanto gli aperitivi e i finger food che gli abbiamo proposto, sin dal primo appuntamento, di aggiungere delle chicche speciali per il ricco aperitivo Gran Royal. Così abbiamo creato delle isole tematiche come quella del Pesce Crudo all'italiana composta da: Ostriche, Scampi,Cannolicchi, Gamberi rossi di Mazara, pesce del giorno pescato etc . Il tutto rigorosamente fresco, crudo e del nostro Mediterraneo. E per rendere ancora più scenografica l’isola del pescatore… Abbiamo allestito, accuratamente, una bella ambientazione mediterranea composta da reti da pesca, alzate in vetro e vassoi di ghiaccio.





Ma per accontentare la sposa, fan sfegatata di Master Chef, abbiamo creato anche qualche assaggio di Show Cooking per stupire i suoi ospiti. Il cibo è così diventato non solo accompagnamento, ma anche spettacolo ed intrattenimento. C’è solo l’imbarazzo della scelta… Dalle cotture particolari in padella, su piastre di sale, flambé…Sino agli accostamenti insoliti per godere di tutto l’effetto scenico della cucina a vista!  Un successone e la sposa ha voluto anche saltare in padella un assaggio di risotto Carnaroli per il suo uomo!



È adatto a te? Perché dovresti sceglierlo: 


Te lo consigliamo se non ami il solito banchetto nuziale e preferisci accostarlo ad un momento inaspettato ed emozionante per i tuoi ospiti. Sarà infatti un momento coinvolgente per tutti che vi permetterà di assistere ad un originale dietro le quinte!

Il consiglio in più: 


Verifica la genuinità delle materie prime e l’esperienza degli chef. Questi sono elementi fondamentali, insieme al giusto spazio da dedicare in sala a quest’attività. Conta che gli ospiti dovranno girare accanto alle varie isole allestite per il buffet, quindi non ti fare convincere a fermare location con salette divise e spazi stretti con gradini ripidi. Preferisci location con cucina attrezzata interna perché noleggiare tutti i frigoriferi, le padelle, le teglie, i forni a convenzione… È molto rischioso oltreché costoso.




Lo sapevi che 9 persone su 10 chiedono maggiori informazioni sul cibo quando mangiano fuori casa? Si desidera principalmente sapere dettagli sulle materie prime utilizzate (origine, freschezza, presenza di conservanti o allergeni, modalità di cottura) e sicuramente lo show cooking risponde indirettamente a questo bisogno. 





Mattia e Luana ed il Cafè Gourmand




Mattia e Luana. Amanti di Parigi e del buon caffè italiano! Cercavano qualcosa di sfizioso che unisse queste due passioni, ma senza esagerare!

Per loro abbiamo subito pensato a qualcosa che non si vede spesso ai matrimoni, cioè una rivisitazione italiana del “cafè gourmand”, tanto caro alla Ville Lumière. Non sai cosa sia? Te lo spieghiamo subito…Stiamo parlando del famoso caffè francese di fine pasto reso speciale da una selezione di dolci mignon che troviamo in quasi tutti i boulevard, le brasserie e i ristoranti parigini!



Prima di tutto abbiamo pensato al caffè, scegliendo la qualità della miscela il Kafa Forest, il top della gamma Lavazza! Poi abbiamo preparato dei micro-assaggi di petite patisserie della pasticceria cuneese e delle Langhe: Baci di Dama, Brut e Bun, Meringhette alle nocciole Piemonte, pasta di Meliga etc. Nulla da invidiare ai macaron, un vero e proprio orgoglio della pasticceria italiana! La mise en place è stata poi arricchita da tante alzatine che hanno reso il tutto più scenografico! 


È adatto a te? Perché dovresti sceglierlo: 

Perché ti affascina l’idea di far provare ai tuoi ospiti tanti assaggi di piccola pasticceria, senza appesantirli. Perché trovi affascinante il fatto che i tuoi ospiti non sapranno fino all’ultimo quali arriveranno! 




Il consiglio in più: 

Siccome non è un servizio molto diffuso… Cerca di conservare un alone di dolce mistero su cosa significhi “cafè gourmand” e non rivelare a tutti la sorpresa! Inoltre fai attenzione anche alla stagionalità dei "petits fours", perché in inverno è meglio servire le creme e le ricette a base di cioccolato, mentre in estate è meglio scegliere la freschezza della frutta e yogurt.

Bene! Anche questa volta siamo giunti al termine di questa rubrica! Ti consigliamo di lasciarci un commento per farci sapere se ti è stato utile e intanto ti ricordiamo di scegliere sempre con cura la location alla quale ti rivolgerai.

Meglio infatti rinunciare alla stola abbinata al vestito da sposa, che magari userai per coprirti dieci minuti, ma assicurarsi che il tuo matrimonio venga ricordato come il più organizzato e bello di sempre.


Castello dei Solaro,

mercoledì 15 maggio 2019

Non bastano i parenti da convincere, devi stare attenta anche agli addetti ai lavori che si improvvisano e che rischiano di rovinare il tuo...

Non bastano i parenti da convincere, devi stare attenta anche agli addetti ai lavori che si improvvisano e che rischiano di rovinare il tuo meraviglioso giorno.


Se stai sognando il matrimonio civile, legale o simbolico, sicuramente sarà capitato anche a te di perderti nelle suggestioni romantiche di Instagram e delle riviste di settore americane… Un vero e proprio autentico sogno, non c’è che dire.

Sicuramente stai concentrando le tue ansie su quella cerchia di parenti più tradizionalista, pensando che il tuo unico ostacolo sia convincerli, ma in realtà per fare in modo che il tuo progetto sia solido, devi fare attenzione anche ad altri aspetti che ovviamente nessuno ti dice.

Fortunatamente infatti con la larga diffusione del matrimonio civile in Italia, sono decaduti molti pregiudizi e alcuni matrimoni civili sono addirittura più belli e più sentiti di alcune cerimonie in Chiesa.



I matrimoni sono di fatto diventati sempre meno religiosi. Nel 2016, secondo i numeri dell’istituto nazionale di statistica, si sono sposate in comune poco meno di metà delle coppie che in totale si erano sposate in quell'anno. Si parla di una laicizzazione delle nozze, una cosa impossibile già solo nel 2004 quando a scegliere le nozze civili erano circa il 30% dei nubendi. (Dati Infodata Sole24ore )

Ma allora quali sono le insidie che si nascondono dietro ad un rito civile? Innanzitutto devi fare attenzione che la location sia davvero abilitata a celebrare un vero matrimonio civile legale.


Affidandosi ad una location che vuole solo farti firmare il preventivo, si rischia di sottovalutare tutta la macchina organizzativa che sta dietro alle nozze civili autentiche. Molte location ad esempio ti dicono che sono autorizzate a celebrare riti civili, quando in realtà non lo sono.

E scoprirlo dopo aver stipulato un contratto, non è bello.

Quindi devi scoprire subito se la location ha l’autorizzazione per la celebrazione al di fuori della casa comunale.

Infatti l’articolo 106 del Codice Civile prevedeva che il rito civile con valore legale si ufficializzasse solo presso la casa comunale, a meno che non ci fossero gravi casi di salute (articoli 109 o 110). In realtà dato che sempre più coppie insistevano ad avere permessi in location più consone al matrimonio, c’è stata una revisione e semplificazione dell’ordinamento. Via via anche con il ministero dell’interno, si è arrivati alla conclusione che fossero autorizzati dei luoghi belli e di importanza storica, ma idonei ad ospitare un rito legale davanti all'Ufficiale di Stato Civile. Ultimamente c’è stato un ulteriore aggiornamento da parte del Commissario Straordinario che ha aperto ad alcune strutture ricettive la possibilità di celebrare i riti, sempre richiedendo l’istituzione di un ufficio separato dello stato civile (dedicato e interno alla location) con esclusiva disponibilità. 


Ma non devi preoccuparti per gli aspetti burocratici, il matrimonio civile infatti è semplice da organizzare, ma bisogna avere l’esperienza necessaria perché tutto proceda per il meglio.

Ad esempio al Castello dei Solaro abbiamo un incaricato, al Comune di Villanova Solaro, a disposizione per formalizzare la richiesta al comune per i non residenti.

Questo snellisce di tanto le procedure e permette anche di fare una sorta di prenotazione, anche prima dei 6 mesi canonici dalla data delle nozze.

I tempi infatti sono normalmente molto serrati perché di norma si va in comune a fare la promessa di matrimonio e dopo l’affissione delle pubblicazioni, bisogna aspettare 8 giorni + 3 per eventuali opposizioni; dopodiché una volta rilasciato il nullaosta, bisogna necessariamente sposarsi entro 180 giorni.

Alberto Simone, Villanova Solaro

La trafila burocratica non va però sempre affrontata: ad esempio nel caso del matrimonio simbolico.

Molte location non sono autorizzate ad un vero matrimonio civile legale e ti propongono un rito simbolico, che deve essere preceduto dalla registrazione formale che avviene in un ufficio comunale qualche settimana prima.

Non c’è nulla di male a sceglierlo, ma bisogna esserne consapevoli quando si firma il preventivo. E ricordarsi, se lo desideri, di organizzare in parallelo il vero matrimonio legale. Si perché c’è anche chi fa solo una promessa.

Il matrimonio simbolico di solito è comunque quello più difficile da far concepire ai nostri cari perché anche se a volte è molto coinvolgente, grazie alla bravura del cerimoniere, è comunque, nell'immaginario comune, un semplice scambio di promesse. Per questo, se magari intendi sceglierlo per le seconde nozze o per tua preferenza, sappi che andrà necessariamente valorizzato affinché regali l’immagine di unicità che una sposa cerca dal giorno del suo matrimonio.

Molte spose, proprio per questo, decidono anche di non comunicare il fatto che il matrimonio non sia effettivo ai propri parenti, semplicemente si sposano qualche giorno prima e poi celebrano il matrimonio simbolico come se fosse quello reale.


Ma che tu lo dica o meno ai parenti, la cosa più importante è scegliere un cerimoniere qualsiasi può essere rischioso, perché le nozze civili simboliche non sono un insieme di promesse scopiazzate online, ma molto di più!

Non puoi davvero rischiare, è davvero importante che il celebrante sia una persona professionale, spigliata ed organizzata che rispetti la tabella di marcia, che sia allegro ma che sappia anche conferire solennità e importanza al momento. In più deve essere un professionista d’esperienza che non si lasci prendere dal panico in caso di problemi, ma che li sappia risolvere prontamente.

Anche se è un ruolo di grande responsabilità, c’è la possibilità di farsi sposare con rito civile simbolico anche da un amico. Sicuramente un gesto molto coinvolgente sul piano emotivo, ma che ti consigliamo comunque di preparare a dovere.

Ci viene in mente quella volta che gli sposi avevano scelto come musicista un cugino che al sopraggiungere della sposa si era distratto a parlare con i parenti…. Così ci siamo dovuti sbracciare per chiedergli in tutte le lingue del mondo di attaccare con la marcia nuziale …. E lui continuava a chiacchierare come se nulla fosse. A volte l’emozione gioca brutti scherzi! 

Non vogliamo spaventarti, ma avrai capito anche tu che l’organizzazione di un civil wedding è molto importante!

Bisogna assolutamente studiare la cerimonia nei minimi dettagli: la scenografia, la musica che accompagnerà i vari momenti dall'ingresso all'uscita degli sposi, le tempistiche, i posti, il planning del rito ed eventuali cerimonie nella cerimonia: come quella della sabbia, delle luci o dei colori.



Il pericolo del matrimonio rovinato è dietro l’angolo, occorre gestire:

gli spazi
i tempi
dare la giusta importanza alle promesse
saper smorzare i toni con una risata sincera che spezzi la tensione.


Sono tutti segreti che solo chi ha gestito migliaia di eventi è in grado di saper calibrare al meglio.

In più, non vogliamo nascondertelo, la cerimonia nuziale civile ha dei costi importanti, che non vanno sottovalutati e che assicurano la buona riuscita dell’evento.



Ad esempio è importantissimo scegliere accuratamente il luogo del rito e fare in modo che ci siano numerose soluzioni alternative, in caso di giornate troppo calde o troppo fredde. Infatti anche una giornata assolata può trasformarsi in un incubo sia per un temporale estivo che per il sole cocente… Per questo, anche se costa di più, è bene scegliere una location che abbia numerosi piani B come un parco con un viale alberato e anche delle sale interne, magari con vista sul giardino o comunque regali e adatte ad una cerimonia ufficiale. Così facendo si avrà sempre la garanzia che il nostro rito civile sia al sicuro.



Infine vogliamo ricordarti che è bene che anche la tua Wedding Assistant sia preparata e abbia l’esperienza necessaria per allestire una cerimonia civile.



Ad esempio la nostra Loredana Sandrone, organizza matrimoni civili da quando è stato possibile farlo, cioè dagli anni 2000. Questo le ha conferito un bagaglio di esperienze e di consapevolezze che è difficilmente replicabile.

Ti vogliamo raccontare un divertente aneddoto preso dal libro del nostro titolare Danilo Ronco, Matrimonio in dimora d’epoca Flop o Favola:

Gli sposi hanno pensato a tutto con l’aiuto di conoscenti e parenti, all’organizzazione di tutto ciò che “circonda” il rito del matrimonio civile, proprio come fa una famiglia self made.

 Il direttore dei lavori è la sposa, con zia Maria come supervisore.  Hanno inoltre partecipato: il famigerato Maggiolino del ’56 messo a disposizione da zio Pino; al cuscino di seta con le fedi nuziali ci ha pensato zia Maria; la musica per l’atmosfera del rito è toccato gestirla a Gianpaolo; i fiori di arco e balaustre li farà Mariangela (la cugina); le bolle di sapone le consegna Guglielmino (il cuginetto); il rito della sabbia lo porta Simona (amica di lei); la bomba e i palloncini li organizzano gli Angeli volanti di Santena (squadra di pallavolo sempre di lei); le colombe bianche saranno portate da Paolo (vicino di casa). 

Insomma, dopo un po’ nessuno sapeva più chi doveva fare cosa, inoltre quasi nessuno dei parenti ha partecipato alla cerimonia, essendo tutti impegnati nei compiti assegnati dal duo sposa/zia Maria. Ringraziando il cielo, c’era appunto l’onnipresente zia Maria, che capita la difficoltà nel coordinare il tutto, fece organizzare immediatamente sul posto un summit intorno ad un tavolo rotondo, tipo i Generali quando discutono una tattica prima della battaglia decisiva.
Ha riunito tutti i collaboratori della sposa: Pino, Mariangela, Gianpaolo, Guglielmino, Simona e tutta la squadra degli Angeli volanti di Santena.

Finì che Guglielmino versò le bolle di sapone sull’iPad di Giampaolo. Dallo spavento scapparono le colombe bianche, che si sono incastrate nell’arco di tulle fatto da Mariangela, facendo così cadere le bocce di vetro per il rito della sabbia. Come se non bastasse, zia Maria non trovava più le fedi nuziali.




Come avrai capito questa divertente storia è un po’ romanzata, ma serve a farti sviluppare la consapevolezza che è impossibile riadattare i servizi di un matrimonio classico ad uno civile. Ti facciamo l’esempio dei fiori, i fiori vanno pensati direttamente per il rito civile.

 


Quelli adatti ad un rito religioso potrebbero risultare troppo sgargianti o perdersi, specie se pensati per una struttura architettonica di una grande, ma buia cattedrale!

Per questo dovrai anche tu fidarti di un team di professionisti e abbandonare la tua idea di matrimonio per renderla adatta alle nozze civili!

Solo così potrai vivere appieno questa giornata e costruire ricordi indelebili e meravigliosi che ti riportino alla mentre sempre serenità e gioia!

Castello dei Solaro,

lunedì 29 aprile 2019

Condividiamo con te la nostra grande esperienza nell'organizzazione eventi di alto livello, insieme al nostro direttore banqueting. ...

Condividiamo con te la nostra grande esperienza nell'organizzazione eventi di alto livello, insieme al nostro direttore banqueting.


La cosa fondamentale per organizzare un matrimonio di successo è quella di creare un evento che non sia perfetto solo per te, ma per tutti i tuoi ospiti.

I sorrisi sono contagiosi e la gioia condivisa contribuisce a generare un’atmosfera rilassata che è una delle poche cose che mette d’accordo tutte le spose, dalla più tradizionalista a quella unconventional.

Ma creare un matrimonio indimenticabile per tutti non è semplice. Potremo semplificarti il discorso dicendo che è una questione di strategia ed esperienza, fattori fondamentali per non trasformare il tuo giorno più bello in un giorno assolutamente da dimenticare.

Ma purtroppo non è così facile.

In realtà la ricetta è ovviamente più complessa e allora abbiamo chiesto al nostro direttore banqueting Daniele Garnero, qualche consiglio in esclusiva per te!




Daniele, che ha una profonda conoscenza delle dinamiche della ristorazione e dell’organizzazione eventi, oggi ti parlerà di alcuni aspetti pratici legati alla location che devi assolutamente considerare per evitare che il tuo matrimonio venga ricordato come un flop, piuttosto che una favola come desideravi!

 “Durante le prime visite in location al Castello dei Solaro, spiego alle coppie che occorrerà pianificare e organizzare ogni dettaglio del matrimonio, anche quello che ci sembra insignificante. Niente va lasciato al caso, è un duro lavoro ma è la chiave per un evento perfetto. Ho visto negli anni tante volte, dettagli trascurati trasformarsi in vere e proprie bombe ad orologeria pronte ad esplodere nel momento meno opportuno. Non è infatti solo una questione del menù e dei servizi accessori, ma si tratta di regalare la serenità necessaria agli sposi che potranno godersi appieno la giornata, consapevole di aver pensato proprio a tutto.

Oggi voglio regalarti 4 consigli preziosi che se non darai per scontati, potranno aiutarti ad assicurarti che la location dove si svolgerà il tuo matrimonio sia perfetta. Are you ready? Iniziamo!"

Capienza delle sale 



Innanzitutto devi scegliere la location in base alla sua capienza e non solo perché è a 5 Km da casa tua o perché qui hai mangiato un’ottima grigliata di pesce a San Valentino.

Devi pensare al tuo evento nella sua interezza, al fatto che non vale sperare che gli ospiti non vengano tutti e che hai bisogno di ambienti ampi e luminosi.



Sapevi che devi calcolare almeno 1,5 mq per invitato? Non devi calcolare meno di così, visto che è bene pensare anche all'ingombro del tavolo e della sedia.




Per questo ti consiglio di non scegliere location che abbiano più salette dove dovresti necessariamente dividere i tuoi ospiti, creando malcontenti spesso evidenti.

Mi viene giusto in mente quella volta che ho partecipato ad un matrimonio in una villa antica, e ho dovuto consolare la zia Maria che oltre ad essere stata messa nella saletta di serie B, era a ridosso della rumorosa cassa audio del deejay che adorava la musica heavy metal!  




Per non incorrere in questi spiacevoli inconvenienti, ti consiglio di scegliere dimore d’epoca che abbiano più sale grandi che contengano tutti i tuoi ospiti e dove potrai personalizzare i vari momenti della tua giornata.

Ad esempio con più sale a disposizione potresti fare festa con open bar in una sala diversa da quella del ricevimento, lasciando agli ospiti la possibilità di raggiungerti per ballare o di continuare a chiacchierare tranquilli in quella principale. Così facendo non starai dividendo i tuoi ospiti durante il momento conviviale del banchetto, ma lascerai loro la possibilità di vivere la festa come più desiderano. E se vogliono ballare tutti? Non c’è problema, c’è posto per tutti! Una meravigliosa premura che sono certo verrà apprezzata anche dalla Tua zia Maria, suvvia chi non ne ha una ;-)

Conoscere le dinamiche


Molto spesso ci si dimentica che non si può improvvisare, specie in un giorno così importante! Sarà importante avere un’idea precisa del numero degli invitati e dei momenti della giornata.

Grazie alla consulenza del direttore di sala della location e del prezioso contributo della Wedding Assistant dovrai pianificare tutti i piani A e i piani B delle varie fasi del matrimonio, anche quelle minori.

Mi riferisco anche del taglio della torta, delle sorprese degli amici o della proiezione di un video realizzato dai testimoni.

Tutto dovrà ricevere la giusta attenzione per permettere che si possano realizzare momenti come questi:

 Teresa ed Andrea: Matrimonio al Castello dei Solaro
Guarda il video di Teresa e Andrea, sposi al Castello dei Solaro


Stai molto attento infine anche a chi ti presenta meravigliose ville con il porticato ed il giardino, ma non parla mai dei piani B.

Sapevi che anche se piove il giorno prima, il prato potrebbe essere inagibile? Sai se nella location che hai scelto ci sono delle aree con la ghiaia che drenano l’acqua, anche solo per il passaggio dall'esterno all'interno?

Sai che comunque a volte, anche questo non basta? Pensaci.



Il piano B non è un argomento antipatico da affrontare, ma anzi è terapeutico perché una volta che avrai trovato una soluzione per tutto, non avrai più paura di nessun imprevisto!

Aspetti pratici in sala e all'aperitivo 


Presta attenzione anche ai dettagli.

Ad esempio l’aperitivo che una volta era solo un assortimento di stuzzichini, ora fa tendenza ed è preludio di grandi aspettative da parte di tutti gli ospiti.

Alcune dimore d’epoca di solito allestiscono un grande tavolo imperiale, ma alla fine ci mettono sopra solo poche portate e questo crea l’effetto ressa fra gli ospiti che non è né auspicabile, né elegante.

Al Castello dei Solaro per esempio abbiamo deciso di valorizzarlo e trattarlo come se fosse parte integrante del banchetto (come ci indica anche il nome dal quale deriva: dal latino aperitivus che apre).

Così il nostro aperitivo Grand Royal prevede la formula a isole, con fingerfood in monoporzione di porcellana e senza plastica alcuna.

Una bella accortezza nei confronti dei tuoi ospiti che potranno goderne comodamente appoggiati sulle sedute e sui tavolini che verranno raddoppiati sia all'interno che all'esterno.





Infine devi anche pensare al tuo decoro e non solo a quello degli invitati! Quindi ti consiglio di pensare anche all'ingresso in sala con l’abito dei tuoi sogni… Ma attenzione, non spetta solo a te proteggerlo!

Molte volte infatti portoncini stretti, scale a ridosso e sale strette possono mettere a rischio il tuo meraviglioso abito, senza che tu possa farci nulla.

Come? Sporcandolo irrimediabilmente o, ancora peggio, strappandolo. 


Per questo devi sempre non solo rivolgerti a dei professionisti in grado di risolvere ogni tua esigenza, ma anche scegliere una location con ambienti ampi e a prova di matrimonio

Affidarsi a chi ha una profonda conoscenza della location. 


Non mi stancherò mai di dirlo, il matrimonio va organizzato insieme a chi conosce profondamente la location, come se fosse casa propria. Anche tu saresti in grado di indicare ai tuoi amici il posto più luminoso e fresco della tua abitazione.

Allo stesso modo devi affidarti a chi saprà consigliarti per il meglio nella disposizione dei tavoli, delle dinamiche di servizio e dello spazio da riservare al passaggio dei camerieri in sala.



Non affidarti quindi a chi ti propina un servizio con catering esterno o con cucina mobile che non abbia dimestichezza con la location e una cucina interna a completa disposizione

Purtroppo infatti non tutte le dimore d’epoca, anzi in Piemonte quasi nessuna, hanno a disposizione una cucina interna ben organizzata con sale adiacenti, adeguate al banqueting di alto livello.

Negli anni, ho visto tanti eventi naufragare proprio per questo… Con ospiti indispettiti e annoiati che bevevano a stomaco vuoto e “rallegravano” un po’ troppo l’atmosfera.



La cucina interna è un elemento importantissimo per un banchetto di nozze perché, se ben organizzata, diventa chiaramente il tuo salva-evento e permette al personale di concentrarsi sulla cura nell’impiattamento e nel servizio.



Spero che questi consigli ti siano utili a preservare i sottili equilibri di un evento unico e speciale, come il giorno del tuo meraviglioso matrimonio!

Daniele Garnero,
Direttore Banqueting

Castello dei Solaro

venerdì 12 aprile 2019

Ti raccontiamo perché ti diamo la nostra location in esclusiva e perché abbiamo deciso di specializzarci, ancora di più, nell'organizza...

Ti raccontiamo perché ti diamo la nostra location in esclusiva e perché abbiamo deciso di specializzarci, ancora di più, nell'organizzazione degli eventi di alto livello.


Nei nostri ventidue anni d’attività, abbiamo cambiato rotta tante volte, prendendo a volte decisioni difficili, ma che con il tempo si sono sempre rivelate vincenti.

Grazie all'esperienza e alle fortunate intuizioni dei nostri titolari Danilo Ronco e Loredana Sandrone, siamo da sempre conosciuti e premiati per l’organizzazione professionale di alto livello del matrimonio in Piemonte.

Oggi vogliamo raccontarti perché abbiamo fatto una grande rivoluzione trasformando il nostro castello nel tuo castello per un giorno!

Devi sapere che abbiamo definitivamente rinunciato a festeggiare più matrimoni contemporaneamente perché, anche se lo abbiamo fatto con la massima dedizione e professionalità per vent'anni, è giunta l’ora di regalare un’esperienza diversa ai nostri futuri sposi:

Il Castello dei Solaro in esclusiva!



Guarda gli ambienti che puoi avere a tua disposizione al Castello dei Solaro: 

La Dimora, Le Scuderie o l’intero castello…Tuo per un giorno!


Ma non pensare che sia stata una decisione improvvisa, tutt'altro, perché per innovare ci va sempre un percorso che prepara l’azienda intera ad accogliere e fare proprio il cambiamento …Specie in un mercato così complesso come quello del matrimonio in Italia.

Sposarsi in una dimora storica in Piemonte, non è più infatti come una volta. 

Bisogna continuare a preservare l’autenticità dei castelli e delle residenze d’epoca, che fanno parte del nostro prezioso patrimonio storico e culturale, ma anche adattarsi alle esigenze del XXI secolo in termini di spazi, organizzazione, ma anche d’esclusività e atmosfera. 

Per questo, abbiamo preso in considerazione tutte quelle richieste che in appuntamento le future spose ci sottoponevano, abbiamo analizzato una ad una le recensioni dei nostri affezionati sposi e abbiamo guardato avanti nelle fiere internazionali, a Londra e Parigi, ma anche oltreoceano con i veri matrimoni all'americana e le location più esclusive. 

Tutto questo è stato importante, ma abbiamo capito di aver fatto centro, solo quando abbiamo ascoltato anche gli invitati e i professionisti del matrimonio: 
  • c’era Luigi il fotografo che tremava al pensiero di avere due spose in location e di sbagliare inquadratura.
  • c’era la zia Maria che non voleva condividere l’aperitivo con quella vipera che aveva osato copiarle l’abito da cerimonia.
  • c’era il parcheggiatore Marco che stava confondendo i matrimoni, i parcheggi e dando i numeri.
  • c’era Antonio il musicista che non sapeva se alzare la musica o cantare più forte dell’altro intrattenitore.


Se andiamo ad analizzare i dati statistici dei matrimoni stranieri in Toscana che ha presentato Alessandro Tortelli, direttore CST Firenze, in occasione della Borsa Internazionale del Turismo 2019… Ritroviamo anche qui il fatto che anche gli stranieri, raffinati ed esigenti, privilegiano ville e castelli in esclusiva

In più il matrimonio non si limita più alla semplice cerimonia, ma è una vera e propria esperienza a volte abbinata anche alla scoperta del territorio con gite correlate e show-coking della cucina tradizionale italiana.



Da tutto questo è nato il nostro progetto. Un castello del 1200 in esclusiva per un evento che rimarrà impresso per sempre nella memoria di tutti. Sale antiche, ma luminosissime capace di trasformarsi per un evento unico e classico, ma anche per un banchetto moderno e ricercato! 


Regalati per un giorno…Tutto il castello in esclusiva! Vivi tanti momenti diversi e moltiplica il tuo giorno in un’atmosfera magica!

Avrai a disposizione La Dimora e Le Scuderie o tutto il Castello, nella suggestiva cornice delle campagne cuneesi e di sua Maestà il Re di Pietra, il Monviso! 

La dimora” è composta da la Corte degli Acaja, una sala di quasi 500 mq con una vetrata che si affaccia sui 15.000 mq di parco secolare e la “Sala principe Filippo d’Acaja” con un soffitto totalmente dipinto e cassonato. 



 “Le Scuderie” con la sala dei Cavalieri con un light design suggestivo che illumina il meraviglioso soffitto a botte ed affaccia su un suggestivo giardino segreto! E anche hai a disposizione “la sala Silvio Pellico” con soffitti a cassettone in noce nazionale! 


Il crescente bisogno di unicità, va di pari passo al fatto che gli sposi abbiano sempre più bisogno di sentirsi padroni degli spazi e non avere vincoli dal punto di vista degli orari. Per questo abbiamo pensato anche ad offrire il massimo ai nostri sposi, allungando l’orario sia a pranzo che a cena! 

Certo è vero che tutto questo costa un po’ di più, ma un’esperienza memorabile rende meno rilevante il fattore prezzo…Proprio perché non stai pagando un sovrapprezzo ingiustificato, ma stai comprando la possibilità di vivere un’esperienza bellissima che ricorderai tutta la vita.


Castello dei Solaro,

giovedì 28 marzo 2019

Abbiamo assistito alla creazione dell'allestimento finale della scuola nazionale dei fioristi italiani Nuccio Bonsignore formatore e...

Abbiamo assistito alla creazione dell'allestimento finale della scuola nazionale dei fioristi italiani


Nuccio Bonsignore formatore e Cristiana Fumero Responsabile Corsi e membro del laboratorio di ricerca Federfiori, entrambi floral designers per il Castello dei Solaro, hanno scelto il nostro castello come location di prestigio per l'esame finale del corso base di arte floreale della Federazione Nazionale Fioristi. Un percorso altamente professionalizzante, durato circa un anno e mezzo.



Tutto lo staff del Castello dei Solaro, da sempre apprezzato per l’ospitalità italiana di alto livello, si è prodigato per garantir loro la sicurezza di vivere un evento di successo! E poi, a dirla tutta, eravamo ansiosi anche noi di curiosare dietro le quinte di un lavoro che abbiamo imparato ad amare grazie alla professionalità dei nostri floral designers!

Nuccio e Cristiana hanno insegnato agli aspiranti architetti floreali, durante le numerose ore di affiancamento, che comporre non significa mettere semplicemente insieme fiori e verdi, ma dietro ad un elaborato floreale c’è lo studio del colore, della forma, delle proporzioni per dosare come in una ricetta di cucina, i giusti ingredienti e creare una composizione in armonia con l’ambiente, nel giusto contesto.

I ragazzi, dopo un attento studio dell’ambiente e l’applicazione delle regole compositive, hanno potuto realizzare due allestimenti per due tavoli imperiali, piuttosto di tendenza negli ultimi anni.



La mise en place è stata curata dal Direttore Banqueting Daniele Garnero, sempre gentile e disponibile.

Danilo e Loredana Ronco, titolari del Castello dei Solaro, hanno voluto poi realizzare la prova finale nella sala Filippo D’Acaja, la bellissima sala azzurra con il soffitto a cassettoni.



Gli allievi hanno ricreato la geometria del soffitto con uno straordinario lampadario bianco, la cui cascata di garofani e fili di steel grass andava quasi a lambire la lunga composizione centrale sul tavolo in stile vegetativo, di ranuncoli e tulipani.



Un altro tavolo imperiale è stato allestito con un runner naturale composto da una texture di foglie fresche, 3 alti candelabri allestiti nella parte superiore, per non disturbare la vista dei commensali, con rose, ginestra e ranuncoli e alla base dei vasetti di vetro con gli stessi fiori per riportare giù il
colore.



Siamo davvero orgogliosi e soddisfatti di aver ospitato un nuovo gruppo di fioristi europei: Paola, Eugenia, Irene, Delfina, Pierpaolo, Alessandro, Elena, Laura e Daniela!

A loro abbiamo anche spiegato l’importanza di collaborare con la location scelta dagli sposi, perché conoscere a fondo gli ambienti di una dimora storica, le luci e i ritmi… Può essere davvero importante per realizzare un progetto perfetto.



Loredana ha poi potuto approfondire con loro l’importanza della sua figura di Wedding Assistant, fondamentale per avere la garanzia di una consulenza di alto livello che unisca armoniosamente l’esperienza con la creatività!

L’equilibrio fra la professionalità e l’estro creativo di un team collaudato, dà sempre luogo a sinergie potenti che coronano il sogno degli sposi che è da sempre quello di realizzare un matrimonio originale e memorabile, ma con serenità.

Ed è stato proprio questo l’augurio finale dei formatori ai loro ragazzi:

Vi vogliamo ricordare che questo non è che l’inizio di una professione affascinante, emozionante, a tratti faticosa, ma ricca di soddisfazioni se svolta con impegno, passione e soprattutto con il cuore. Nuccio e Cristiana Floral Designers




Castello dei Solaro,

 
Copyright © - Privacy - Cookies
CASTELLO DEI SOLARO SNC
Via Vitale, 4 - 12030 Villanova Solaro (CN) P.IVA/CF 02490740046
Copywriter: AmicaWeb
Realizzato da: OneBit Soluzioni Informatiche