mercoledì 13 novembre 2019

Lo sapevi che anche l’allestimento dei tavoli di nozze può dare un colpo d’occhio spettacolare alla tua sala? La Mise en place ,...

Lo sapevi che anche l’allestimento dei tavoli di nozze può dare un colpo d’occhio spettacolare alla tua sala?




La Mise en place, letteralmente “messa sul posto”, indica l’allestimento completo della tavola: sottopiatti, piatti e cristalli, calici e posate.

In ristorazione spesso viene resa nota come “la linea” perché garantisce linearità al servizio che risulta quindi molto più ordinato ed efficiente.

Gli elementi sono disposti a tavola in completa armonia con i runner, i segnaposto, il tovagliato ed il centrotavola o qualche elemento di design che arricchisce l’impatto scenico del nostro banchetto di nozze!

Ad esempio ti basti pensare alle posate che vengono disposte per ordine d’uso, con grande praticità  dei commensali. Anche solo il fatto che il coltello, appoggiato al piatto e con la lama verso il centro, sia a destra… Denota una scelta dettata dal comfort, dato che la maggior parte della popolazione è destrorsa.



Oggi abbiamo deciso di parlartene, regalandoti qualche segreto inaspettato dell’art of table setting che può davvero regalare originalità al tuo matrimonio, riempiendo la tavola di cose belle che ingolosiscono gli occhi oltreché il palato. Perché l’eleganza e la raffinatezza del tuo banchetto, mettono le basi proprio nella mise en place.

Basti pensare alle tendenze come l’oro che rendono subito particolare la sala del ricevimento nuziale, all’accostamento volutamente magico e romantico dei piatti decorati in blu, le forme decise dei piatti moderni e geometrici oppure l’intramontabile nero intenso. 

Abbiamo quindi chiesto qualche consiglio a Loredana Sandrone, Wedding Assistant e titolare del Castello dei Solaro da oltre vent’anni:

 “Sono i dettagli a rendere speciale un matrimonio…Quindi non devi trascurarne nessun aspetto! Ad esempio potresti ingentilire l’oro del barroque wedding con dei colori pastello, un abbinamento molto elegante, che puoi tranquillamente riproporre anche a tavola! Ma non sto parlando di un segnaposto o di un centrotavola, ma di un’intera mise en place di tendenza, ma con il giusto equilibrio! “

Mise en place: Perché dovresti fare attenzione che la tua location la abbia!




 Nella scelta delle location, devi concentrarti sull’allestimento dei tavoli che ti verrà proposto, ma anche sulla mise en place. Devi fare attenzione perché con allestimento dei tavoli si intendono le decorazioni floreali, mentre con la mise en place parliamo materialmente di bicchieri, posate e piatti.

Di solito le mise en place del matrimonio sono servizi luxury extra che vengono proposti agli sposi accanto alla prova menù.

Ti invitiamo a fare attenzione anche alla presentazione del tavolo nella sua interezza. Non bisogna infatti solo occuparsi di vedere come si mangia in una location, ma anche verificare che i piatti siano esaltati da una bella mise en place. 

Non è raro infatti vedere ottimi piatti soffocati da tutto quello che sta intorno e da accostamenti disordinati di addobbi e accessori.

Bisogna infatti riflettere sul fatto che si starà seduti a tavola per un lungo periodo e bisogna assolutamente riuscire a coniugare eleganza e funzionalità.

I 3 consigli “must have” di Loredana per una perfetta Mise en place




  • Anche se vuoi che la tua tavola sia glamour non devi mai dimenticare la funzionalità! A tavola ci si siede per mangiare, consenti ai tuoi ospiti di apprezzare il design ma anche la praticità!
  • Seguire la moda e le tendenze va bene, ma non esagerare e ricordati di non fare carte false per avere il colore Pantone dell’anno se non ti rispecchia!
  • Ricordati l’armonia degli elementi e non mischiare troppi stili diversi! Bisogna avere una grande esperienza per riuscire a trovare il giusto equilibrio fra tessuti diversi, figure geometriche, pois, pizzi, colori metallici, toni pastello e trasparenze…Altrimenti è come se volessi indossare 3 abiti da sposa insieme perché sei indecisa su quale scegliere! 
Vediamo qualche mise en place che può davvero convincerti a chiedere alla tua location di mettere in soffitta l’argenteria della nonna e le porcellane démodé .


Le nuove tendenze wedding per le mise en place



Mise en Place Oro, Oro, Oro… Quanto oro ti darei!




Una wedding table dorata fa pensare subito ai lingotti ed evoca eleganza dello stile barocco.

Scegliere l’oro per la propria Mise en place è una scelta di tendenza, perfetta per un matrimonio diurno e/o serale e in abbinamento ai contrasti di colore: dal bianco al blu intenso.
È possibile proporre infatti un bel gioco di colori nei runner, nei candelabri e anche negli abbinamenti floreali.

Il “golden effect” ridà luce e nuova vita alle tavole, regalando carattere ed energia vibrante alla tavola. Ti consigliamo questa palette di colori per un matrimonio moderno con un tocco di stile, capace di stupire i tuoi ospiti! 

Cosa ne pensa Loredana?

Questa mise en place non ha bisogno di presentazioni, ma bisogna stare attenti agli eccessi…Ad esempio è molto più fine un calice con un bordino dorato che richiama un piatto tutto in oro, rispetto a calici e piatti totalmente dorati che potrebbero risultare un po’ pacchiani e troppo sfarzosi."


Mise en place Nera…. Moderna e sensuale come solo il nero sa fare! 




Uno styling nero non è semplice da impostare a tavola, ma il total black sapientemente dosato può davvero essere un piacere per gli occhi! Al motto di “really simple, really chic”, una tavola di contrasti monocromatici risulterà di sicuro effetto perché regala mistero ed enigma!

Cosa ne pensa Loredana? 

Il nero è l’eleganza fatta a colore, come l’intramontabile tubino nero che è nell'armadio di ogni donna. Per ridurne l’altissimo impatto, che può facilmente stancare, sono perfette le decorazioni dalle nuance candide, ma anche quelle scure e nette che illudono un tono su tono.

Parliamo di accessori e allestimenti floreali nei toni del bordeaux o il verde oliva che richiamano il minimal, ma in maniera aristocratica e sofisticata. "


Mise en Place Blu… Un’atmosfera fiabesca, ma con stile!




Lo stylish blue è perfetto per i momenti di convivialità, si adatta molto bene all'argento ed ha un delizioso decoro fiabesco che è perfetto per le nozze all'insegna del romanticismo e delle principesse moderne.

Cosa ne pensa Loredana? 

“L’allestimento della tavola e della location nei colori del blue, dona davvero maestosa regalità al tuo evento. Ogni volta, io stessa, mi ritrovo incantata ad osservare questi piatti così diversi dal solito, ma che sono così simili all'immaginario delle fiabe. Penso che con una mise en place così, sia molto semplice rendere unico e speciale il tuo matrimonio.” 


Curiosità da Milano




A palazzo Reale a Milano si è svolta nel 2018 la mostra “Conviviando. L’arte della tavola tra passato e futuro” che nelle stanze dell’appartamento del principe riproponeva le più belle mise en place ispirate ai film famosi.

Dal ‘600 ad oggi sono cambiate tante cose, che abbiamo potuto osservare di rimando nelle tavole apparecchiate dei set di scena. Un viaggio nelle tradizioni, nei costumi e nelle società attraverso 10 allestimenti curati da Cinzia Felicetti, direttrice di Marie Claire Maison Italia.

Così si passa dall’art decò nel film Coco Chanel al barocco della corte del Re Sole e si scoprono anche le collezioni italiane Richard Ginori nel film “Il Gattopardo” e in quello “Io Sono l’Amore”.

Per esempio perché Maria Antonietta a tavola abbandonò i toni pastello delle porcellane francesi settecentesche per passare a quelle bianche? Pare fosse più semplice identificare i “veleni” sulle pietanze servite in porcellane bianche piuttosto che su quelle pastello.



Se hai domande o hai bisogno di approfondire gli argomenti di questo articolo, ti invitiamo a scrivere alla nostra mail info@castellodeisolaro.it e saremo lieti di mettere a tua disposizione la nostra esperienza in organizzazione eventi!



Castello dei Solaro,

giovedì 17 ottobre 2019

Perché dovresti scegliere di convolare a nozze dopo l’estate? Scopri la magia del matrimonio autunnale e cosa potrebbe sabotarlo. ...

Perché dovresti scegliere di convolare a nozze dopo l’estate? Scopri la magia del matrimonio autunnale e cosa potrebbe sabotarlo.





La stagione autunnale è una stagione che ha molto da offrire a chi intende sceglierla per sposarsi. 

Anche se per molti è una scelta controcorrente, in realtà proprio per questo ha molti punti di forza che vanno dall'originalità alla magia che questa stagione regala.

Le temperature sono ancora miti e ben distanti dal caldo afoso estivo, i colori degli alberi sono incantevoli e capaci di creare un piacevole contrasto ad alta resa fotografica ed il palato degli invitati verrà premiato dai piatti corposi e succulenti che questa stagione ha da offrire.



Non si tratta quindi solo dei meravigliosi colori e delle atmosfere suggestive delle nostre campagne piemontesi, che migliaia di visitatori vengono ad ammirare ogni anno, ma di tutti i vantaggi che un matrimonio autunnale può regalarti.

Ne sono una allegra testimonianza anche le foglie caduche variopinte, sfumate dal giallo al rosso, che riempiono il sottobosco e anche i viali in campagna o in città. Tanto che anche sui social sono innumerevoli gli scatti dorati a tema #foliage che ritroviamo nelle gallery di Instagram e Facebook.


Oggi abbiamo quindi deciso di analizzare i punti di forza delle nozze fra ottobre e dicembre, ma soprattutto i rischi che devi considerare se sceglierai questo periodo dell’anno.

Il Clima e l’importanza di avere sia spazi esterni che ampie sale riscaldate


L’autunno in Piemonte è una stagione mite e godibile, diventata perfetta anche per originali cerimonie di matrimonio. Infatti, passata la calura estiva, si può godere del parco durante il rito civile, l’aperitivo di benvenuto e volendo anche per il taglio della torta o altri momenti studiati ad hoc per esaltare il tuo personalissimo progetto di matrimonio.

Quest’anno le temperature medie di ottobre 2019 si aggiravano sui 15 gradi con picchi sino ai 24, quindi molto diverse da quelle di una volta e sicuramente più adatte ad una cerimonia.

Una fotografia della nevicata precoce del 27 Ottobre 1979 che accumulò 5 cm di neve bagnata, e perciò pesante, in centro città a Torino (min. di +0.9°C a Caselle), causando la rottura di molti rami degli alberi ancora fogliati che cedevano per il peso della neve e causando anche disagi alla circolazione cittadina in particolar modo dei tram; 10 cm a Moncalieri e ben 18 cm invece sulla Collina ai 608 m dell’Osservatorio di Pino Torinese. 
Tratto da “Il clima di Torino di Gennaro Di Napoli, Luca Mercalli e datimeteoasti.it 

Tuttavia è sempre bene scegliere una location che abbia sì un parco secolare per immergersi nei meravigliosi colori autunnali, ma anche sale riparate e riscaldate, meglio se con ampie vetrate che affaccino all’esterno.



In questo modo sarà possibile non solo diversificare la giornata, ma anche avere la sicurezza di poter far fronte ai rigidi e repentini cambi di luce e di temperatura che si verificano in questa stagione.



Ti consigliamo anche di verificare di avere in esclusiva sale ampie e prive di barriere architettoniche per favorire l’entrata e l’uscita degli ospiti, ma anche che diventino all’occorrenza un degno piano B per la cerimonia civile o l’aperitivo.

Il Parco e la possibilità di avere una location all-inclusive anche per le foto




In una stagione ricca di suggestioni come l’autunno è importantissimo scegliere una location che non abbia solo non un giardino o un cortile, ma un vero e proprio parco curatissimo, arredato e attrezzato.


Anche se non dovessi optare per la cerimonia nel viale alberato, avere la garanzia di disporre di uno spazio esterno adatto alle cerimonie ti consentirà anche di avere un ulteriore ambiente adatto per:

l’aperitivo, 
il taglio della torta, 
le fotografie 
i momenti di relax per grandi e piccini.



Anche i fotografi saranno agevolati dai colori caldi che ci offre madre natura, ma anche dalla tua dimora d’epoca che dovrai aver cura di scegliere con:

Alberi a chioma, come i tigli, con le foglie colorate ai bordi dei viali
Sentieri pavimentati
Panchine e sedute
Statue e fontane illuminate a led 
Laghetti e angoli suggestivi
Area giochi, specie per i matrimoni con bambini



Il Menù e la possibilità di arricchirlo con bellissime composizioni di bacche, fiori, castagne, frutta secca e foglie


In autunno anche in cucina si abbandonano i cibi estivi leggeri e, senza fretta, si fanno largo i prodotti stagionali come i funghi, i tartufi, le carni di selvaggina e i vini corposi.



Nel menù della nostra tradizione italo-piemontese non possono mancare anche i peperoni di Carmagnola, i fichi, il tartufo, i funghi porcini ed i formaggi più saporiti dei malgari cuneesi.

Ma attenzione anche qui a scegliere una cucina che sappia dosare il cambio stagione con eleganza e che non vi proponga un piatto di polenta e cinghiale ad ottobre.



Per quanto riguarda poi gli allestimenti e le decorazioni della tavola… Ci sarà solo l’imbarazzo della scelta e potrete davvero fare un lavoro al di fuori del comune con l’aiuto e l’esperienza di una wedding assistant capace di ricreare tutte le suggestioni del tuo personalissimo matrimonio.

L’autunno con i suoi colori predominanti, che vanno dal marrone al rosso e al giallo, è perfetto per un matrimonio gioioso, ma è un tema che può essere rivisitato con eleganza anche attraverso i toni del beige, oro e del rosa antico.


Anche rami, lana, legno e un tocco di rame e terracotta possono fare la differenza!

Ad una cucina ricca di piatti gustosi e corposi, puoi quindi anche accostare degli allestimenti che ricordino la stagione come il melograno, la zucca, gli acini di uva e le pigne.



E potresti anche approfittare delle giornate che si accorciano…Per giocare con le luci e le candele, ricreando un’atmosfera davvero unica a seconda di quello che “Tu” immagini.

Ad esempio invece che la classica fontana di cioccolato, potresti optare per un’area relax pomeridiana e offrire a tutti tisane, the e/o cioccolate calde da accompagnare…Perché no? Ad una bella Torta con i Marron glacé!

E che ne dici di organizzare invece uno scoppiettante show-cooking con Caldarroste per stupire i tuoi ospiti? Sarà uno spettacolo per il palato e anche per la vista! Ed in più i tuoi cari potranno apprezzare la genuinità e la qualità delle nostre castagne I.G.P. di Cuneo (Indicazione Geografica Protetta)!

La possibilità di concederti qualche lusso in più e attenzione ai cappotti


In una stagione dai più considerata inusuale…Potrai avere a disposizione più date libere da scegliere per il tuo giorno speciale e, complici alcune promozioni pensate dai location manager, potrai arricchirlo con un servizio luxury che avresti sempre sognato di avere al tuo matrimonio.

I mesi che vanno da ottobre ai primi di dicembre sono infatti di solito più liberi da impegni e tutta la famiglia potrà essere più facilmente presente! 

Ma questo favorisce anche l’organizzazione perché di solito le location hanno qualche data libera in più rispetto ai mesi estivi dove di solito sono sold-out già l’estate dell’anno prima!



E poi a dirla tutta, in quei mesi avrai anche parecchie alternative per il viaggio di nozze… Egitto, Brasile, Cina, Thailandia, India,Stati Uniti, Messico, Sudafrica, Fiji, Hawaii, Seychelles, Mauritius, Australia e Nuova Zelanda… Insomma più ne ha, più ne metta! 

Quindi, senza fretta, avrai molto tempo per pensare ai tuoi desideri, ma anche a delle idee per coccolare i tuoi ospiti che magari avranno dovuto necessariamente rifarsi il guardaroba con gli abiti da cerimonia invernali, magari acquistando anche un cappotto nuovo.

Ricordiamo appunto di un’invitata che si era presentata con un abito estivo ed era di fatto inappropriata perché troppo leggera e fuori stagione. La texture di un abito di solito deve essere in linea con la stagione, ma anche con il tipo di cerimonia scelto dagli sposi. 

E a proposito di cappotti… Fai attenzione a scegliere una location che abbia un’area guardaroba apposita e liberamente accessibile per tenerli durante la giornata. Non è un dettaglio da trascurare perché 200 cappotti occupano tantissimo spazio!

--------------------

Se hai domande o hai bisogno di approfondire gli argomenti di questo articolo, ti invitiamo a scrivere alla nostra mail info@castellodeisolaro.it e saremo lieti di mettere a tua disposizione la nostra esperienza in organizzazione eventi!


Castello dei Solaro,

venerdì 19 luglio 2019

Per proteggere il tuo matrimonio dal caldo e dall'afa devi organizzarti e scegliere la location adatta, oggi ti spieghiamo come. ...

Per proteggere il tuo matrimonio dal caldo e dall'afa devi organizzarti e scegliere la location adatta, oggi ti spieghiamo come.



Le ultime estati sono state davvero bollenti, di gran lunga al di sopra delle medie del periodo e influenzate anche dai monsoni africani e gli anticicloni tropicali. 

Basti pensare che la media delle temperature giornaliere di Giugno, dal 1948 al 2019, ha dimostrato che Giugno 2019 è stato uno fra i più caldi di sempre (battuto solo da quello del 2003).

Dati meteogiuliacci.it

Proprio per questo motivo devi mettere al sicuro il tuo matrimonio e puoi farlo solo scegliendo una location con aria condizionata: perché sia un’esperienza sublime nella splendida cornice di una dimora d’epoca e perché tu possa goderne appieno.

Devi pensare che come non ti sogneresti mai di non mettere la crema solare nei primi giorni di esposizione al sole, allo stesso modo, dovrai proteggere il tuo unico e prezioso giorno.

E’ fondamentale che ti assicuri di avere l’aria condizionata durante il banchetto in sala, perché è il posto dove passerai la maggior parte della tua festa e dove ti scatenerai nei balli con gli amici!


L’aria condizionata aumenterà il comfort, a patto che la location rispetti le norme legate all'igiene, alla sicurezza e all'uso corretto degli impianti.

Lo sapevi che la differenza tra l’aria esterna e quella interna non deve superare i 7 gradi e che l’umidità deve essere compresa tra il 40 e 50%?


In più un location manager esperto sa che i tavoli non devono essere posizionati sotto il getto diretto dell’aria fredda e che per prevenire infezioni deve sempre pulire i filtri per evitare che i condizionatori si trasformino in ricettacoli di batteri e muffe che vengono rilasciati nell'ambiente.

Ma l’aria condizionata, quando sapientemente regolata, è davvero indispensabile ed una valida alleata.

Anche perché nessuno dei tuoi invitati avrà voglia di mangiare con 35° e il 70% d’umidità. Ci hai mai pensato?

 In più devi pensare anche al decoro e a non mettere in difficoltà i tuoi ospiti.


Come? Ti basti pensare al disagio provocato dai vestiti incollati alla pelle, agli aloni di sudore, agli uomini costretti in maniche e pantaloni lunghi, al trucco delle signore che cola e anche al vestito da sposa stesso che, come minimo, avrà strati su strati di tulle o comunque tessuti pesanti e strutturati che non sono adatti ad alte temperature.

 Matrimonio in dimora d'epoca... Flop o Favola?

A tal proposito, condividiamo con te un aneddoto scritto dal nostro titolare Danilo Ronco nel suo libro  “Matrimonio in dimora d'epoca Flop o Favola?”, il primo libro italiano per le coppie che desiderano sposarsi nella magica atmosfera di una Location antica e best seller su Amazon:






 In estate, sembra scontato dirlo ma non lo è, fa caldo. Molto caldo.

Se fate visita ad una villa antica nel mese di febbraio, con l’intenzione di sposarvi a metà luglio, non date retta alla location manager che tenta di convincervi dell’inutilità dell’aria condizionata in un luogo con mura antiche e spesse. 

Le condizioni estive infatti accentuano l’effetto-stalla che abbinato a temperature alte diventa a dir poco devastante quando vi ritroverete stipati fra 160 persone in piccole sale. 

L’unico modo per sopravvivere potrebbe essere una guerra di bombe d’acqua tra i parenti delle due famiglie. […] Un banchetto serale sicuramente è più accettabile ma normalmente durante le ore più tarde l’umidità avvolge l’atmosfera, trasformando gli agnolotti al ragù bianco di langa in cappelletti in brodo.




Consigli per un matrimonio al top anche con 40°


Se stai scegliendo la location per il tuo matrimonio, quindi, cerca subito di esaminare gli ambienti in cui si svolgerà il tuo matrimonio, l’aperitivo, il banchetto e la festa in genere:

Ambienti esterni: Parchi e giardini devono essere sempre attrezzati, arredati e privi di barriere architettoniche.

 Prediligi parchi con grandi alberi, magari con viali alberati, che assicurino una buona dose d’ombra, ma assicurati anche che i titolari abbiano provveduto a dotarli di sedute e gazebi.

In più non vergognarti di chiedere se vengono effettuati regolarmente i trattamenti contro: mosche, zanzare e moscerini. Fai attenzione anche che i viali abbiano la ghiaia, utile per drenare il terreno ed evitare il classico “pantano” dovuto agli irruenti e improvvisi temporali estivi.


Ambienti interni: Devi sempre avere avere una bella alternativa per la cerimonia in una sala interna con condizionatore, ma diversa dall'aperitivo o da quella in cui si svolgerà il banchetto di nozze.



Tre ambienti separati che ti metteranno al sicuro da qualsiasi evenienza. Ricordati dell’importanza del condizionatore…Non credere infatti che ti basteranno le mura spesse, anche se arrivano ad oltre 2 metri di spessore, perché nulla potrà esserti più d’aiuto di avere la garanzia di sale condizionate e deumidificate.

Ricordati di assicurarti che anche i condizionatori siano puliti e ben manutenuti. Non aver paura di chiedere la data dell’ultima manutenzione, che deve essere avvenuta nell’anno in corso.

Ricordiamo di aver letto un aneddoto relativo ad un hotel di Filadelfia, durante l’estate del 1976 che era stata particolarmente calda e umida. Pare infatti che il direttore del Bellevue Stratford Hotel di Philadelphia pensando di alleggerire i suoi ospiti dalla calura estiva, mantenesse l’aria condizionata attiva 24 ore su 24. Purtroppo a causa della scarsa pulizia dei filtri, ci fu un’epidemia di legionella pneumophila che si era sviluppata all'interno dell’impianto di aria condizionata dell’albergo.


Se hai domande o hai necessità di approfondire gli argomenti di questo articolo, ti invitiamo a scrivere alla nostra mail info@castellodeisolaro.it e saremo lieti di mettere a tua disposizione la nostra esperienza in organizzazione eventi!


Castello dei Solaro,

venerdì 28 giugno 2019

Oggi ti portiamo a fare un giro nelle Scuderie che hanno tutti i comfort e le garanzie necessarie per un evento moderno ed esclusivo, ma co...

Oggi ti portiamo a fare un giro nelle Scuderie che hanno tutti i comfort e le garanzie necessarie per un evento moderno ed esclusivo, ma con il fascino indiscusso di una vera dimora antica. 



Sposarsi in una dimora antica è un’opportunità unica, ma bisogna fare in modo di avere la sicurezza che il tuo evento abbia tutte le carte in regola per farti vivere un’esperienza unica.

Non è infatti un segreto che la location è la scelta più importante per la riuscita di un matrimonio, il posto dove trascorrerai la maggior parte del tuo prezioso giorno.

E non è solo il numero degli invitati che influenza la scelta, ma anche la specializzazione della location e la possibilità di avere i tuoi spazi in esclusiva.

L’esclusiva è una garanzia che tutti i matrimoni dovrebbero avere. I matrimoni sono infatti profondamente cambiati e sono diventati dei veri e propri eventi, nell'accezione più ampia del termine.



Per gestirli, c’è bisogno quindi di alcuni ingredienti fra i quali l’esclusiva che è fondamentale per chi desidera un’emozione unica da condividere solo con le persone care e senza limiti d’orari.

Per questo prima di scegliere la location devi verificare di avere ingressi e ambienti completamente indipendenti, a partire dal parcheggio privato e per finire alle sale e al parco dedicato.

 

Hai mai pensato, invece, a come ti sentiresti se ci fosse un’altra sposa nei paraggi?

Noi che ci occupiamo da oltre vent'anni di matrimoni, abbiamo deciso di regalare l’unicità ai nostri sposi perché riteniamo che sia diventato imprescindibile avere l’esclusiva degli spazi per il giorno delle proprie nozze.

Ad esempio al Castello dei Solaro, le Scuderie sono in esclusiva per te:  a partire dal parcheggio custodito, all'ingresso riservato con un esclusivo Red Carpet, fino alle sale dedicate alla festa e al giardino per il relax e le eventuali cerimonie civili.

Quindi non ci saranno altri matrimoni, non ci saranno interferenze e gli spazi saranno completamente dedicati al tuo evento. Proprio così, potrai avere le Scuderie del Castello dei Solaro in esclusiva per te!

Le antiche Scuderie dei Principi D’Acaja sono nell'ala più antica del castello e sono composte da: La Sala dei Cavalieri, la Locanda, la Sala Silvio Pellico, la cucina interna, il parco ed il giardino segreto.

La Sala dei Cavalieri 




Nella Sala dei Cavalieri le mura sono spesse oltre 2 metri e c’è un originale soffitto a botte che crea un suggestivo contrasto con il light design che potrai personalizzare perché si sposi al meglio con le Fil Rouge che accompagnerà il tuo matrimonio.



In più per favorire la logistica di tutto l’evento è importante che tu sia sicura che anche la cucina sia interna alla location: all'interno delle sale, comoda e attrezzata per essere a tua completa disposizione per tutte le tue esigenze.



Un’altra cosa che ti raccomandiamo di mettere fra le tue priorità è che tutti gli ambienti della location siano accessibili e privi di barriere architettoniche: senza gradini e impedimenti, sia negli ambienti, nei bagni, che per l’accesso agli spazi esterni.



Un altro dei punti di forza delle Scuderie è proprio questo nessun gradino, tutto al piano, per la gioia di tutti: bimbi, invitate con tacchi a stiletto o amici che hanno abbandonato le sneakers per un elegante mocassino!



Una bella comodità per raggiungere anche “La Locanda”, una sala attrezzata con bar professionale per un party trendy, ma che segua le tue regole.




La Sala Silvio Pellico


Se ami davvero il fascino delle storie antiche, dovrai informarti dell’autenticità della location che sceglierai.



Immagina quanto sarà emozionante ritrovarti nelle sale dove Silvio Pellico lesse in anteprima Le Mie Prigioni, con cassettoni in noce nazionale e fregi alle pareti che risalgono al 1400.



Potrai dedicare questa sala così bella per il tuo piano B, per il party dei tuoi piccoli invitati oppure per creare un’area relax dove la sposa possa rifugiarsi in compagnia di poche amiche fidate durante i lunghi festeggiamenti.

Il Giardino Segreto


Gli spazi aperti, si sa, rendono l’evento più godibile, ma è indispensabile che siano anche giardini ben curati, arredati e attrezzati per essere all’altezza di un evento come il matrimonio.




Ad esempio nel giardino segreto delle Scuderie del Castello dei Solaro, sono presenti: confortevoli divanetti in rattan che ti permetteranno di godere appieno della facciata della nostra antica fortezza.

Volendo, se ti piace l’idea, potresti anche allestire fuori l’open bar e arricchire il tutto con le lanterne…Per un after-party davvero suggestivo.

Il Parco delle Scuderie


Avere molteplici spazi e molteplici soluzioni al tuo matrimonio è fondamentale.

Il parco è arredato ed attrezzato con parco giochi ed una romantica fontana con spada nella roccia che dal rondò conduce alla recente area  delle Cerimonie.






Qui ospitiamo la nuovissima e moderna pagoda polifunzonale : per il rito civile  anche in caso di maltempo, oppure per il relax per i tuoi ospiti e, nei dintorni, allestiamo un aperitivo immerso nel verde e all'ombra degli alberi secolari.




Non ti resta che chiudere gli occhi ed immaginare il tuo giorno… Speriamo di averti aiutata a considerare gli aspetti fondamentali per renderlo ancora più indimenticabile.



Perché è così che dovresti immaginare il tuo matrimonio: in una location che ti faccia sentire speciale e che sia capace di assicurarti la giusta atmosfera e comfort perché il tuo matrimonio sia una vera e propria opera d’arte!


Castello dei Solaro,

 
Copyright © - Privacy - Cookies
CASTELLO DEI SOLARO SNC
Via Vitale, 4 - 12030 Villanova Solaro (CN) P.IVA/CF 02490740046
Copywriter: AmicaWeb
Realizzato da: OneBit Soluzioni Informatiche