giovedì 9 aprile 2020

Scopri insieme a noi come stupire il tuo partner con la proposta del secolo! Non posso iniziare a parlarti di proposte di matrimonio ...


Scopri insieme a noi come stupire il tuo partner con la proposta del secolo!

Non posso iniziare a parlarti di proposte di matrimonio senza partire da quella che è stata la proposta social del secolo. Hai capito di cosa sto parlando? 
Dell’argomento più scottante degli ultimi anni: la celebre proposta di matrimonio all’arena di Verona tra Fedez e Chiara Ferragni.
Non si può negare che il rapper abbia avuto un certo stile nel fare la proposta di matrimonio davanti al suo grande pubblico.
Inutile dirti che le visualizzazioni sono schizzate alle stelle, in molte sono rimaste colpite dal romanticismo e dall'originalità, da altri invece sono arrivate una pioggia di critiche. 

Il lato positivo di essere meno esposti e famosi aiuta a non subire giudizi dal grande pubblico, potrai quindi viverti in assoluta libertà  e originalità la tua proposta.




Ormai, con l’avvento della tecnologia, sono radicalmente cambiate le abitudini di tutti noi, basti pensare ai Social e ai siti di incontri che aiutano milioni di giovani a conoscersi ogni giorno.
Però, una delle poche regole che è rimasta invariata è proprio la PROPOSTA ovviamente accompagnata dall’ANELLO. 
Resta quindi fondamentale questo bellissimo passaggio,solitamente gestito e pianificato dall’uomo della coppia ma nell’era della parità dei sessi spesso è anche presa in mano dal gentil sesso! 

Fare una proposta di matrimonio originale in grado di esprimere tutto l’amore che provi nei confronti del tuo partner è difficile, ma non impossibile!
Tutto dipende da quello che hai in mente di realizzare. 

Ecco 10 idee per sorprendere la vostra futura sposa o meglio 9+1 per aiutarti a rendere unico questo momento:







1.Se ti dicessi di farlo come in un film ?

Alcuni film che hanno fatto la storia del cinema possono essere il vostro effetto speciale. 
Imita una scena di film famoso e stupiscila così:
 proponi di vedere Harry ti presento Sally, di Rob Rainer e verso il finale 
- appena finita la scena di Capodanno -
 metti in pausa, inginocchiati col tuo anello e recita le parole del protagonista, che avrai
( ovviamente ) imparato a memoria: 
«Quando ti rendi conto che vuoi passare il resto della tua vita con una persona, vuoi che il resto della tua vita inizi il prima possibile».








2. Se ti dicessi di farlo giocando ?

Forti del fatto che a tutti piace giocare, potresti creare un gran cruciverba o rebus in modo tale che abbia come soluzione finale la frase
 “MI VUOI SPOSARE?”
Se sei un po’ nerd perché non pensi ad altri giochi in scatola come ad esempio Scarabeo, fai in modo che tua compagna peschi le lettere per formare la fatidica domanda o formala tu inserendovi anche l’anello!



3.Se ti dicessi di farlo coinvolgendo il tuo amico a 4 zampe?

Immagina lo stupore di vedersi recapitare l'anello legato al collarino del cane o del gatto, oppure la gioia di leggere la proposta scritta su un indumento da loro indossato.
Attenzione però agli imprevisti. Cani e gatti hanno il loro carattere e possono essere imprevedibili. 
Dovrai pianificare delle sessioni di allenamento e accertarti che il tuo amico accetti di buon grado di sfilare per te con un indumento addosso. 
Se invece l'anello sarà appeso al collo con una piccola catenella, prima del fatidico momento fallo stancare un po' per evitare che lo scambi per un gioco.
 Se avessi problemi a richiamarlo al tuo comando potresti pensare a tenerlo a stecchetto per almeno qualche ora, così quando ci sarà bisogno di lui arriverà subito. 
Insomma, cerca una buona intesa con il tuo amico a 4 zampe e insieme fate in modo che sia tutto perfetto.




4.Se ti dicessi di farlo bel mezzo uno spettacolo ?


Invita parenti e amici, contatta una compagnia teatrale e organizza una bellissima serata, sul finale dello spettacolo sarà bellissimo fare la proposta.  
Gli attori e\o cantanti potrebbero essere coinvolti rendendo il tutto un vero e proprio show!
I tuoi amici e parenti a quel punto sarebbero fondamentali per filmare le reazioni della tua dolce metà!


5. Se ti dicessi di farlo a tavola?

A tavola vi sono infiniti pretesti per organizzare una proposta d'effetto, quindi se la tua compagna è un'amante della buona cucina questo è il contesto ideale in cui ti suggerisco di muoverti. 
Qui avrai solo l’imbarazzo della scelta: il sempre elegante calice di Champagne con l’anello all’interno, un bel mazzo di rose rosse con una piccola scatolina legata su un ramo ad accompagnare l’arrivo del dessert, un biscotto della fortuna con l'anello inserito all'interno.
Questa proposta ha i suoi rischi. Non vorrai dover intervenire a dire "guarda che stai ingoiando l'anello", quindi fa in modo che sia ben visibile e che lei in qualche modo noti l'oggetto.
 Qualora proprio non riuscissi a distrarla dal tuo sguardo magnetico potresti metterti d'accordo con un parente o un amico per farvi fare una foto mentre alzate i calici davanti ai vostri occhi.
 Se dovesse andarti proprio bene, lei noterà l'anello esattamente nel momento dello scatto e così avrai ottenuto la foto più bella della vostra vita.   





6. Se ti dicessi di farlo in aereo?


Immagina quanto sarebbe inaspettato ricevere la tua proposta di matrimonio durante il volo che vi porterà nella vostra meta di vacanza.
Con la complicità degli assistenti di volo potresti farle trovare l'anello al momento del pranzo, all'interno di una delle scatole che contengono i cibi.
 La scena susciterà anche lo stupore degli altri passeggeri, ignari di tutto, e sicuramente sarà accompagnata da un caloroso applauso.
L’incredulità della tua compagna sarà assicurata e il momento sarà perfetto se ti ricorderai di alzarti prima che lei riceva l'anello, altrimenti rischierai di rimanere dalla parte del finestrino.
E allora sarà troppo tardi per inginocchiarsi davanti a lei, sarai costretto a fare la tua proposta da seduto..




7. E se ti dicessi di farlo con un Flash Mob?

In molti, da un paio di anni, si sono affidati ad una tendenza arrivata da oltre oceano nel lontano 2003, il Flash Mob. 
Il termine, coniato dall’Inglese “Flash” (veloce, lampo) e “Mob” (Folla)
 sta ad indicare un improvviso raggruppamento di persone in un ambiente pubblico per attuare un’azione inusuale e sorprendente. 
La regia del raduno viene generalmente organizzata sul web(posta elettronica, social network) o semplicemente via smartphone . 
Le direttive della dinamica a sorpresa di norma vengono illustrate ai partecipanti solo pochi minuti prima che questa abbia luogo, cercando così di lasciare spazio anche all’improvvisazione; 
nel caso di coreografie più complesse invece si programmano delle prove già alcune settimane prima.
Un esempio ?
Un'innocente passeggiata in piazza San Marco, poi d'improvviso il flash mob e la proposta di matrimonio a Venezia! 
Come?
Due, tre ballerini in maschera si muovono. 
A questi si aggiungono altre ragazze e ragazzi. 
Sembra un qualcosa d'improvvisato. 
Non lo è. 
Trattasi di coreografia ad hoc preparata da due ballerini professionisti insieme a un gruppetto di artisti di strada. 
Un flash mob a Venezia in piena regola!
Ovviamente a conclusione di tutto lo sposo in ginocchio davanti alla sua sposa…


8. E se ti dicessi di farlo la sera di Capodanno ?

Serata di bilanci, di progetti e di proposte…
 il 31 Dicembre è una serata magica per tutti , perché non iniziare il nuovo anno con un’emozione unica?
Un momento che potrà durare per sempre. 
Quella lunghissima notte tutti i vostri sogni saranno concentrati su un futuro insieme!
Partendo magari da un Castello….. e la favola continua …….





9. Se ti dicessi di farlo nel modo più Normale possibile? 


Parola d’ordine Semplicità, non deve essere per forza una scena da film o uno spettacolo indimenticabile;
pensando alla tradizionale , potresti chiedere la mano della ragazza davanti alla propria famiglia (anche solo al papà ), 
magari durante una cena in cui sarete tutti insieme per un’occasione particolare, come ad esempio il Natale, 
dopodiché farle la dichiarazione e continuare i festeggiamenti con tutta la famiglia.




10. (9+1) Se ti dicessi che può accadere un imprevisto? 


Daniele, il Direttore del Castello dei Solaro, lo scorso anno aveva pianificato da mesi una proposta di matrimonio unica ed intima,
l’idea era di portare la sua fidanzata bendata nel grande parco secolare del Castello, una volta lì si sarebbero accese le luci delle romantiche fontane e una volta tolta la benda
Daniele si sarebbe inginocchiato con il prezioso anello in mano….
Il meteo ahimè non la pensava nello stesso modo, nonostante fosse estate quel giorno grandinò e ci fu un gran vento! 
Ma non preoccuparti…
L’epilogo è stato comunque positivo, Daniele non si è scoraggiato, lui e la futura sposa hanno fatto 150 km in auto e hanno raggiunto il mare,lì la proposta è stata fatta su una bellissima spiaggia deserta!



Come avrai capito,

dopo i consigli che ho voluto darti,

la proposta di matrimonio può essere fatta in tantissimi modi e luoghi, 

l’importante è che ti rappresenti e che tu riesca ad essere a tuo agio in questo indimenticabile momento.








Castello dei Solaro,


giovedì 5 dicembre 2019

Il taglio della torta in un matrimonio è un momento molto importante e apprezzato nell'immaginario collettivo. È infatti uno dei mome...

Il taglio della torta in un matrimonio è un momento molto importante e apprezzato nell'immaginario collettivo.

È infatti uno dei momenti più attesi del banchetto di nozze, soprattutto per il suo significato d’amore e condivisione ma anche per la curiosità che sua maestà wedding cake crea!



La “seconda regina della festa” porta infatti con sé una sferzata di buon umore e meraviglia… Come ogni buon dessert che si rispetti!

Ma non è sempre stato così, abbiamo dovuto aspettare infatti la scoperta dell’America, quando arrivò lo zucchero in Europa, per iniziare a gustare la torta con” dolcezza”.

Fu poi intorno al 1800 che la classica copertura bianca simboleggiò il benessere della famiglia degli sposi perché lo zucchero raffinato, necessario per glassarla, era ancora molto costoso.

La ghiaccia reale (royal icing), venne poi introdotta dalla Regina Vittoria durante le sue nozze nel 1840, ma fu il principe Leopoldo nel 1882 ad introdurre la torta a piani.



Per quanto riguarda il nostro belpaese, diciamo che eravamo più abituati a terminare il banchetto con un semplice dessert, ma per fortuna negli anni ‘50 anche in Italia arrivo la tradizione della wedding cake!

Un momento speciale da vivere insieme a tutti gli invitati che corrispondeva, e corrisponde tutt'ora, all'ultima occasione formale della giornata: di solito prima o a metà del party.

Ma non si tratta di un momento “solenne” nel senso più ufficiale del termine, ma anzi è più che altro la tua occasione per personalizzare quest’evento nell'evento, fino a renderlo davvero scenografico e significativo.



Sta a te quindi scegliere non solo “come vuoi la torta”, ma “come renderla speciale”. Si tratta di un approccio differente che contribuisce a creare una serie di particolari perfetti che si uniscono e creano un risultato davvero unico.

Dalla musica agli allestimenti, dalle candele ai fuochi d’artificio…Ci sono davvero molte idee perché il taglio della torta nuziale sia originale ed indimenticabile.


Taglio torta all'esterno, le suggestioni del parco!


Innanzitutto ci sono molte soluzioni all'aperto che possono rendere l’atmosfera bucolica, romantica, country a seconda del tuo gusto e delle suggestioni che vuoi dare al tuo matrimonio.

 



Supporti, lanterne, fiammelle scintillanti, baldacchini e decorazioni floreali sono solo alcune idee fra le innumerevoli proposte che una buona wedding assistant sarà in grado di proporti e di realizzare insieme a te. 



Per chi vuole osare ci sono anche i fuochi d’artificio musicali o i palloncini in lattice biodegrabile con semi di fiori che sono capaci di valorizzare davvero qualsiasi momento.



Il consiglio in più:

Se opterai per questa opzione dovrai assolutamente verificare che: il parco sia arredato, attrezzato, curato e con un buon numero di sedute. Anche la bonifica del parco dagli insetti nel periodo estivo può essere un particolare da non trascurare. In più in qualsiasi mese ti sposerai, dovrai assolutamente valutare anche un piano B degno di questo nome che ti metta al riparo sia dal caldo che dal freddo e dalle intemperie (pioggia, neve, grandine..etc) .



Servire la torta nuziale in location, ma con uno o più ambienti dedicati!

Importantissima sarà la sala adibita al taglio della torta interna alla location e ti consigliamo di differenziare “fisicamente” le ambientazioni.



Questo momento importante può essere arricchito da altri momenti nel momento, come ad esempio un angolo buffet dolci che intrattenga gli ospiti oppure una scenografica confettata che alluda alla dolcezza del momento.



Non c’è limite alle idee, potrai giocare con bon bon, mini dessert o mini torte che richiamino la wedding cake e che rendano questo momento indimenticabile!

Il consiglio in più:

Deve essere un luogo capace di creare emozioni, luminoso e condizionato o riscaldato opportunamente, a seconda della stagione.



Non puoi tagliare la torta sulle scale,  come diceva anche Danilo Ronco, titolare del Castello dei Solaro, nel suo libro best seller: “Matrimonio in Dimora d’Epoca:Flop o Favola?”:

Anche il taglio della torta è sempre un momento sul quale si ripongono molte aspettative. Spesso però mi è capitato di vedere foto di torte tagliate in ambienti di fortuna, con sfondi orribili o in spazi così ristretti che solo il 30% degli ospiti ha potuto partecipare a quel momento.

Quindi, visto che ci stai riflettendo prima e ti sei presa saggiamente tutto il tempo per farlo, devi fare in modo di rendere speciale questo momento.

Ad esempio nel caso di un matrimonio in dimora antica, perché non sfruttare le armature e le suggestioni dei cavalieri che arricchiranno anche le tue foto?

Un’altra idea potrebbe essere quella di tagliare la torta in prossimità di una vetrata con affaccio all'esterno.

La Wedding Cake: Tutto quello che può renderla adatta al tuo matrimonio!

Quando arriva la torta, di solito la sposa viene un po’ trascurata…Così prevedere un cambio d’abito in questo momento è una soluzione vincente per brillare davanti al tuo sweet table!



Un’idea divertente può essere quella di prevedere un richiamo di colore fra la torta e gli sposi, magari con una torta di scena che ben si presta allo scopo.

Le ultime torte d’oltreoceano, stiamo parlando ovviamente delle wedding cakes all’americana, sono infatti molto scenografiche, ma purtroppo il cioccolato plastico e la pasta di zucchero non sono sempre gradite a tutti i palati ( per via del sapore dolciastro).



L’idea di prevedere una torta di scena per le foto è quindi funzionale, ma ti suggeriamo…Di scegliere quella “vera” in modo che sia molto simile nei colori e nella presentazione all'altra.  

Avrai solo l’imbarazzo della scelta per scegliere la tradizione della pasticceria italiana e personalizzarla con i nuovi stili: dalla naked cake (torta nuda e a vista), la drip cake (imperfetta e glassatissima) o una bella torta nature come la woodland cake (con fiori veri) o le wedding cake dipinte nei colori dell’arcobaleno o nei toni metallici dell’oro e dell’argento. 

Per quanto riguarda eventuali allergie degli sposi, dalla frutta secca al glutine, ti consigliamo di prevedere una torta che vada bene per tutti, in modo che tutti gli ospiti mangino la stessa torta e che possiate davvero condividere questo momento. 

Il consiglio in più:

Un’altra idea per fare effettivamente il “taglio torta” è quella di prevedere lo strato basso della torta in pan di spagna vero ricoperto di panna e i piani superiori finti rivestiti in pasta di zucchero e molto lavorati.



In questo caso dovrai solo avere l’accortezza di tagliare il piano giusto e fare in modo che la torta che verrà servita agli ospiti sia simile a quella che avevi tagliato!

-----------------

Se hai domande o hai bisogno di approfondire gli argomenti di questo articolo, ti invitiamo a scrivere alla nostra mail info@castellodeisolaro.it e saremo lieti di mettere a tua disposizione la nostra esperienza in organizzazione eventi!


Castello dei Solaro,

mercoledì 13 novembre 2019

Lo sapevi che anche l’allestimento dei tavoli di nozze può dare un colpo d’occhio spettacolare alla tua sala? La Mise en place ,...

Lo sapevi che anche l’allestimento dei tavoli di nozze può dare un colpo d’occhio spettacolare alla tua sala?




La Mise en place, letteralmente “messa sul posto”, indica l’allestimento completo della tavola: sottopiatti, piatti e cristalli, calici e posate.

In ristorazione spesso viene resa nota come “la linea” perché garantisce linearità al servizio che risulta quindi molto più ordinato ed efficiente.

Gli elementi sono disposti a tavola in completa armonia con i runner, i segnaposto, il tovagliato ed il centrotavola o qualche elemento di design che arricchisce l’impatto scenico del nostro banchetto di nozze!

Ad esempio ti basti pensare alle posate che vengono disposte per ordine d’uso, con grande praticità  dei commensali. Anche solo il fatto che il coltello, appoggiato al piatto e con la lama verso il centro, sia a destra… Denota una scelta dettata dal comfort, dato che la maggior parte della popolazione è destrorsa.



Oggi abbiamo deciso di parlartene, regalandoti qualche segreto inaspettato dell’art of table setting che può davvero regalare originalità al tuo matrimonio, riempiendo la tavola di cose belle che ingolosiscono gli occhi oltreché il palato. Perché l’eleganza e la raffinatezza del tuo banchetto, mettono le basi proprio nella mise en place.

Basti pensare alle tendenze come l’oro che rendono subito particolare la sala del ricevimento nuziale, all’accostamento volutamente magico e romantico dei piatti decorati in blu, le forme decise dei piatti moderni e geometrici oppure l’intramontabile nero intenso. 

Abbiamo quindi chiesto qualche consiglio a Loredana Sandrone, Wedding Assistant e titolare del Castello dei Solaro da oltre vent’anni:

 “Sono i dettagli a rendere speciale un matrimonio…Quindi non devi trascurarne nessun aspetto! Ad esempio potresti ingentilire l’oro del barroque wedding con dei colori pastello, un abbinamento molto elegante, che puoi tranquillamente riproporre anche a tavola! Ma non sto parlando di un segnaposto o di un centrotavola, ma di un’intera mise en place di tendenza, ma con il giusto equilibrio! “

Mise en place: Perché dovresti fare attenzione che la tua location la abbia!




 Nella scelta delle location, devi concentrarti sull’allestimento dei tavoli che ti verrà proposto, ma anche sulla mise en place. Devi fare attenzione perché con allestimento dei tavoli si intendono le decorazioni floreali, mentre con la mise en place parliamo materialmente di bicchieri, posate e piatti.

Di solito le mise en place del matrimonio sono servizi luxury extra che vengono proposti agli sposi accanto alla prova menù.

Ti invitiamo a fare attenzione anche alla presentazione del tavolo nella sua interezza. Non bisogna infatti solo occuparsi di vedere come si mangia in una location, ma anche verificare che i piatti siano esaltati da una bella mise en place. 

Non è raro infatti vedere ottimi piatti soffocati da tutto quello che sta intorno e da accostamenti disordinati di addobbi e accessori.

Bisogna infatti riflettere sul fatto che si starà seduti a tavola per un lungo periodo e bisogna assolutamente riuscire a coniugare eleganza e funzionalità.

I 3 consigli “must have” di Loredana per una perfetta Mise en place




  • Anche se vuoi che la tua tavola sia glamour non devi mai dimenticare la funzionalità! A tavola ci si siede per mangiare, consenti ai tuoi ospiti di apprezzare il design ma anche la praticità!
  • Seguire la moda e le tendenze va bene, ma non esagerare e ricordati di non fare carte false per avere il colore Pantone dell’anno se non ti rispecchia!
  • Ricordati l’armonia degli elementi e non mischiare troppi stili diversi! Bisogna avere una grande esperienza per riuscire a trovare il giusto equilibrio fra tessuti diversi, figure geometriche, pois, pizzi, colori metallici, toni pastello e trasparenze…Altrimenti è come se volessi indossare 3 abiti da sposa insieme perché sei indecisa su quale scegliere! 
Vediamo qualche mise en place che può davvero convincerti a chiedere alla tua location di mettere in soffitta l’argenteria della nonna e le porcellane démodé .


Le nuove tendenze wedding per le mise en place



Mise en Place Oro, Oro, Oro… Quanto oro ti darei!




Una wedding table dorata fa pensare subito ai lingotti ed evoca eleganza dello stile barocco.

Scegliere l’oro per la propria Mise en place è una scelta di tendenza, perfetta per un matrimonio diurno e/o serale e in abbinamento ai contrasti di colore: dal bianco al blu intenso.
È possibile proporre infatti un bel gioco di colori nei runner, nei candelabri e anche negli abbinamenti floreali.

Il “golden effect” ridà luce e nuova vita alle tavole, regalando carattere ed energia vibrante alla tavola. Ti consigliamo questa palette di colori per un matrimonio moderno con un tocco di stile, capace di stupire i tuoi ospiti! 

Cosa ne pensa Loredana?

Questa mise en place non ha bisogno di presentazioni, ma bisogna stare attenti agli eccessi…Ad esempio è molto più fine un calice con un bordino dorato che richiama un piatto tutto in oro, rispetto a calici e piatti totalmente dorati che potrebbero risultare un po’ pacchiani e troppo sfarzosi."


Mise en place Nera…. Moderna e sensuale come solo il nero sa fare! 




Uno styling nero non è semplice da impostare a tavola, ma il total black sapientemente dosato può davvero essere un piacere per gli occhi! Al motto di “really simple, really chic”, una tavola di contrasti monocromatici risulterà di sicuro effetto perché regala mistero ed enigma!

Cosa ne pensa Loredana? 

Il nero è l’eleganza fatta a colore, come l’intramontabile tubino nero che è nell'armadio di ogni donna. Per ridurne l’altissimo impatto, che può facilmente stancare, sono perfette le decorazioni dalle nuance candide, ma anche quelle scure e nette che illudono un tono su tono.

Parliamo di accessori e allestimenti floreali nei toni del bordeaux o il verde oliva che richiamano il minimal, ma in maniera aristocratica e sofisticata. "


Mise en Place Blu… Un’atmosfera fiabesca, ma con stile!




Lo stylish blue è perfetto per i momenti di convivialità, si adatta molto bene all'argento ed ha un delizioso decoro fiabesco che è perfetto per le nozze all'insegna del romanticismo e delle principesse moderne.

Cosa ne pensa Loredana? 

“L’allestimento della tavola e della location nei colori del blue, dona davvero maestosa regalità al tuo evento. Ogni volta, io stessa, mi ritrovo incantata ad osservare questi piatti così diversi dal solito, ma che sono così simili all'immaginario delle fiabe. Penso che con una mise en place così, sia molto semplice rendere unico e speciale il tuo matrimonio.” 


Curiosità da Milano




A palazzo Reale a Milano si è svolta nel 2018 la mostra “Conviviando. L’arte della tavola tra passato e futuro” che nelle stanze dell’appartamento del principe riproponeva le più belle mise en place ispirate ai film famosi.

Dal ‘600 ad oggi sono cambiate tante cose, che abbiamo potuto osservare di rimando nelle tavole apparecchiate dei set di scena. Un viaggio nelle tradizioni, nei costumi e nelle società attraverso 10 allestimenti curati da Cinzia Felicetti, direttrice di Marie Claire Maison Italia.

Così si passa dall’art decò nel film Coco Chanel al barocco della corte del Re Sole e si scoprono anche le collezioni italiane Richard Ginori nel film “Il Gattopardo” e in quello “Io Sono l’Amore”.

Per esempio perché Maria Antonietta a tavola abbandonò i toni pastello delle porcellane francesi settecentesche per passare a quelle bianche? Pare fosse più semplice identificare i “veleni” sulle pietanze servite in porcellane bianche piuttosto che su quelle pastello.



Se hai domande o hai bisogno di approfondire gli argomenti di questo articolo, ti invitiamo a scrivere alla nostra mail info@castellodeisolaro.it e saremo lieti di mettere a tua disposizione la nostra esperienza in organizzazione eventi!



Castello dei Solaro,

giovedì 17 ottobre 2019

Perché dovresti scegliere di convolare a nozze dopo l’estate? Scopri la magia del matrimonio autunnale e cosa potrebbe sabotarlo. ...

Perché dovresti scegliere di convolare a nozze dopo l’estate? Scopri la magia del matrimonio autunnale e cosa potrebbe sabotarlo.





La stagione autunnale è una stagione che ha molto da offrire a chi intende sceglierla per sposarsi. 

Anche se per molti è una scelta controcorrente, in realtà proprio per questo ha molti punti di forza che vanno dall'originalità alla magia che questa stagione regala.

Le temperature sono ancora miti e ben distanti dal caldo afoso estivo, i colori degli alberi sono incantevoli e capaci di creare un piacevole contrasto ad alta resa fotografica ed il palato degli invitati verrà premiato dai piatti corposi e succulenti che questa stagione ha da offrire.



Non si tratta quindi solo dei meravigliosi colori e delle atmosfere suggestive delle nostre campagne piemontesi, che migliaia di visitatori vengono ad ammirare ogni anno, ma di tutti i vantaggi che un matrimonio autunnale può regalarti.

Ne sono una allegra testimonianza anche le foglie caduche variopinte, sfumate dal giallo al rosso, che riempiono il sottobosco e anche i viali in campagna o in città. Tanto che anche sui social sono innumerevoli gli scatti dorati a tema #foliage che ritroviamo nelle gallery di Instagram e Facebook.


Oggi abbiamo quindi deciso di analizzare i punti di forza delle nozze fra ottobre e dicembre, ma soprattutto i rischi che devi considerare se sceglierai questo periodo dell’anno.

Il Clima e l’importanza di avere sia spazi esterni che ampie sale riscaldate


L’autunno in Piemonte è una stagione mite e godibile, diventata perfetta anche per originali cerimonie di matrimonio. Infatti, passata la calura estiva, si può godere del parco durante il rito civile, l’aperitivo di benvenuto e volendo anche per il taglio della torta o altri momenti studiati ad hoc per esaltare il tuo personalissimo progetto di matrimonio.

Quest’anno le temperature medie di ottobre 2019 si aggiravano sui 15 gradi con picchi sino ai 24, quindi molto diverse da quelle di una volta e sicuramente più adatte ad una cerimonia.

Una fotografia della nevicata precoce del 27 Ottobre 1979 che accumulò 5 cm di neve bagnata, e perciò pesante, in centro città a Torino (min. di +0.9°C a Caselle), causando la rottura di molti rami degli alberi ancora fogliati che cedevano per il peso della neve e causando anche disagi alla circolazione cittadina in particolar modo dei tram; 10 cm a Moncalieri e ben 18 cm invece sulla Collina ai 608 m dell’Osservatorio di Pino Torinese. 
Tratto da “Il clima di Torino di Gennaro Di Napoli, Luca Mercalli e datimeteoasti.it 

Tuttavia è sempre bene scegliere una location che abbia sì un parco secolare per immergersi nei meravigliosi colori autunnali, ma anche sale riparate e riscaldate, meglio se con ampie vetrate che affaccino all’esterno.



In questo modo sarà possibile non solo diversificare la giornata, ma anche avere la sicurezza di poter far fronte ai rigidi e repentini cambi di luce e di temperatura che si verificano in questa stagione.



Ti consigliamo anche di verificare di avere in esclusiva sale ampie e prive di barriere architettoniche per favorire l’entrata e l’uscita degli ospiti, ma anche che diventino all’occorrenza un degno piano B per la cerimonia civile o l’aperitivo.

Il Parco e la possibilità di avere una location all-inclusive anche per le foto




In una stagione ricca di suggestioni come l’autunno è importantissimo scegliere una location che non abbia solo non un giardino o un cortile, ma un vero e proprio parco curatissimo, arredato e attrezzato.


Anche se non dovessi optare per la cerimonia nel viale alberato, avere la garanzia di disporre di uno spazio esterno adatto alle cerimonie ti consentirà anche di avere un ulteriore ambiente adatto per:

l’aperitivo, 
il taglio della torta, 
le fotografie 
i momenti di relax per grandi e piccini.



Anche i fotografi saranno agevolati dai colori caldi che ci offre madre natura, ma anche dalla tua dimora d’epoca che dovrai aver cura di scegliere con:

Alberi a chioma, come i tigli, con le foglie colorate ai bordi dei viali
Sentieri pavimentati
Panchine e sedute
Statue e fontane illuminate a led 
Laghetti e angoli suggestivi
Area giochi, specie per i matrimoni con bambini



Il Menù e la possibilità di arricchirlo con bellissime composizioni di bacche, fiori, castagne, frutta secca e foglie


In autunno anche in cucina si abbandonano i cibi estivi leggeri e, senza fretta, si fanno largo i prodotti stagionali come i funghi, i tartufi, le carni di selvaggina e i vini corposi.



Nel menù della nostra tradizione italo-piemontese non possono mancare anche i peperoni di Carmagnola, i fichi, il tartufo, i funghi porcini ed i formaggi più saporiti dei malgari cuneesi.

Ma attenzione anche qui a scegliere una cucina che sappia dosare il cambio stagione con eleganza e che non vi proponga un piatto di polenta e cinghiale ad ottobre.



Per quanto riguarda poi gli allestimenti e le decorazioni della tavola… Ci sarà solo l’imbarazzo della scelta e potrete davvero fare un lavoro al di fuori del comune con l’aiuto e l’esperienza di una wedding assistant capace di ricreare tutte le suggestioni del tuo personalissimo matrimonio.

L’autunno con i suoi colori predominanti, che vanno dal marrone al rosso e al giallo, è perfetto per un matrimonio gioioso, ma è un tema che può essere rivisitato con eleganza anche attraverso i toni del beige, oro e del rosa antico.


Anche rami, lana, legno e un tocco di rame e terracotta possono fare la differenza!

Ad una cucina ricca di piatti gustosi e corposi, puoi quindi anche accostare degli allestimenti che ricordino la stagione come il melograno, la zucca, gli acini di uva e le pigne.



E potresti anche approfittare delle giornate che si accorciano…Per giocare con le luci e le candele, ricreando un’atmosfera davvero unica a seconda di quello che “Tu” immagini.

Ad esempio invece che la classica fontana di cioccolato, potresti optare per un’area relax pomeridiana e offrire a tutti tisane, the e/o cioccolate calde da accompagnare…Perché no? Ad una bella Torta con i Marron glacé!

E che ne dici di organizzare invece uno scoppiettante show-cooking con Caldarroste per stupire i tuoi ospiti? Sarà uno spettacolo per il palato e anche per la vista! Ed in più i tuoi cari potranno apprezzare la genuinità e la qualità delle nostre castagne I.G.P. di Cuneo (Indicazione Geografica Protetta)!

La possibilità di concederti qualche lusso in più e attenzione ai cappotti


In una stagione dai più considerata inusuale…Potrai avere a disposizione più date libere da scegliere per il tuo giorno speciale e, complici alcune promozioni pensate dai location manager, potrai arricchirlo con un servizio luxury che avresti sempre sognato di avere al tuo matrimonio.

I mesi che vanno da ottobre ai primi di dicembre sono infatti di solito più liberi da impegni e tutta la famiglia potrà essere più facilmente presente! 

Ma questo favorisce anche l’organizzazione perché di solito le location hanno qualche data libera in più rispetto ai mesi estivi dove di solito sono sold-out già l’estate dell’anno prima!



E poi a dirla tutta, in quei mesi avrai anche parecchie alternative per il viaggio di nozze… Egitto, Brasile, Cina, Thailandia, India,Stati Uniti, Messico, Sudafrica, Fiji, Hawaii, Seychelles, Mauritius, Australia e Nuova Zelanda… Insomma più ne ha, più ne metta! 

Quindi, senza fretta, avrai molto tempo per pensare ai tuoi desideri, ma anche a delle idee per coccolare i tuoi ospiti che magari avranno dovuto necessariamente rifarsi il guardaroba con gli abiti da cerimonia invernali, magari acquistando anche un cappotto nuovo.

Ricordiamo appunto di un’invitata che si era presentata con un abito estivo ed era di fatto inappropriata perché troppo leggera e fuori stagione. La texture di un abito di solito deve essere in linea con la stagione, ma anche con il tipo di cerimonia scelto dagli sposi. 

E a proposito di cappotti… Fai attenzione a scegliere una location che abbia un’area guardaroba apposita e liberamente accessibile per tenerli durante la giornata. Non è un dettaglio da trascurare perché 200 cappotti occupano tantissimo spazio!

--------------------

Se hai domande o hai bisogno di approfondire gli argomenti di questo articolo, ti invitiamo a scrivere alla nostra mail info@castellodeisolaro.it e saremo lieti di mettere a tua disposizione la nostra esperienza in organizzazione eventi!


Castello dei Solaro,

 
Copyright © - Privacy - Cookies
CASTELLO DEI SOLARO SNC
Via Vitale, 4 - 12030 Villanova Solaro (CN) P.IVA/CF 02490740046
Copywriter: AmicaWeb
Realizzato da: OneBit Soluzioni Informatiche