martedì 16 ottobre 2018

Che ne dici di scoprire qualcosa in più sulla torta red velvet al cioccolato delle nozze al castello della principessa Eugenie e Jack Broo...

Che ne dici di scoprire qualcosa in più sulla torta red velvet al cioccolato delle nozze al castello della principessa Eugenie e Jack Brooksbank? 



La nipote della Regina ha scelto la designer di torte londinese Sophie Cabot.

Ecco il risultato: un capolavoro che si ispira ai colori autunnali, come desiderava Buckingham Palace... Con dettagliatissime lavorazioni di zucchero come fiori, foglie e bacche di cioccolato.

Una tradizionale torta a cinque piani, composta da strati di cioccolato e velluto rosso e ricoperta di glassa bianca. Le iniziali della coppia, E e J, trionfavano in un delizioso monogramma, attorno alla base della torta. Non è deliziosa? Perfetta per le nozze di Ottobre!






Thanks Ph:  WPA Pool/Getty Images Entertainment/Getty Images


Castello dei Solaro

giovedì 11 ottobre 2018

Ovvero la presentazione del libro Matrimonio in Dimora D’epoca   Il 6 e 7 ottobre mentre tutto il Castello dei Solaro celebrav...

Ovvero la presentazione del libro Matrimonio in Dimora D’epoca  




Il 6 e 7 ottobre mentre tutto il Castello dei Solaro celebrava un matrimonio in esclusiva, io e Danilo eravamo a Idea Sposa

Danilo era stato infatti invitato dalla prima fiera sul matrimonio in Piemonte, non in qualità di titolare del Castello dei Solaro, ma come ospite ed esperto di ricevimento nuziale e per presentare il suo libro “Matrimonio in Dimora D’Epoca… Flop o Favola? “.



Se non eri presente in fiera, acquista ad un prezzo promozionale la copia del libro che salverà il tuo matrimonio cliccando qui: 


 Scopri il libro che può aiutarti a organizzare il tuo matrimonio


Seguendo prevalentemente i social ed il blog, mi capita spesso di lavorare dietro le quinte… Quindi essere in prima linea, accanto a Danilo è stato un piacevole diversivo, ma soprattutto mi ha fatta avvicinare alle paure e alle ansie di voi spose.

Marianna di Amicaweb e Danilo Ronco


Io mi sono sposata ormai 8 anni fa e in quegli anni i fornitori , nel mercato italiano del matrimonio, stavano tre metri sopra al cielo. Anche le fiere erano diverse, diciamo che noi spose eravamo meno informate e non c’era l'internet di oggi che permette di avere un buon termine di paragone.

Ma le spose, come te, che si sono sedute a parlare con Danilo questo week-end, erano appunto diverse, molto informate e esigenti. Pensavano di avere le idee chiarissime ma, quando la gamba dondolava nervosamente o si mordevano distrattamente le labbra, capivamo che non era così.


Danilo, che di matrimoni ne ha organizzati quasi 3000, è stato però in grado di spiazzare subito le spose come te, con il primo assioma del matrimonio perfetto:


“Tutti ti diranno quanto sono belli e bravi, ma tu ragiona con la tua testa… “


Le spose rilassate capivano che non si dovevano sorbire l’ennesimo elenco di pregi autoreferenziale di aziende che seguivano il cliente a 360° e iniziavano a parlare.


Dall'ascolto sono nati gli spunti più interessanti come Marta che era celiaca e voleva un matrimonio senza ansie e senza glutine, Giusi che aveva mandato in avanscoperta i genitori o Giulia che desiderava una favola così quanto la sua bellissima mamma e la sua fierissima nonna. 





Ma è stato Danilo il vero protagonista di questi incontri perché ha spiegato in maniera trasparente a tutte loro quello che non dovevano fare. 

Danilo, con la sua esperienza lungo vent'anni e 3000 matrimoni, ha potuto davvero regalare consigli di valore e esperienze concrete alle spose:
  • si è trovato a suggerire l’importanza di un piano b in caso di meteo negativo o di temperature eccessive
  • l’originalità di un matrimonio che preveda momenti diversificati di festa da un pranzo formale ad un open bar con gli amici
  • soluzioni moderne come le “isole di eccellenze agroalimentari e vitivinicole italiane” per rendere un buffet all'altezza dell’atmosfera di un evento importante come il matrimonio. 
E si è prodigato anche in consigli sul viaggio di nozze, più per attitudine personale che per lavoro. Se stai pensando che ha mille risorse, non possiamo che darti ragione… D'altronde Danilo è stato il primo italiano a fare la rotta considerata più difficile al mondo…”il passaggio di Nord Ovest” ! 

L'avresti mai detto? Danilo è stato il primo italiano a fare la rotta considerata più difficile al mondo…

Per quanto riguarda l’aspetto professionale della fiera, anche il confronto con i colleghi presenti e con gli organizzatori, la diretta e l’intervista in diretta Facebook, che ha coinvolto anche il pubblico da casa, è stato senz'altro positivo e ha dato modo di guardare le cose da un altro punto di vista, quello di un location manager con alle spalle vent'anni di organizzazione matrimoni in dimore d’epoca e location storiche. 

 



E’ stato davvero apprezzato e riconosciuto anche il metodo delle 4 gambe che spiega come organizzare il matrimonio evitando tutti i rischi e problemi di una struttura antica. Da sempre infatti lavoriamo con questo metodo e siamo stati felici di aver svelato gli ingredienti che regalano spensieratezza e favola alle spose. Ma non senza avergli rivelato prima anche quello che nessuno dice, cioè che il matrimonio è pieno di insidie ma che basta conoscerle per prevenirle.


 Guarda la diretta su Facebook

Da quest’esperienza torniamo sicuramente arricchiti di emozioni! Quelle provate grazie all'affetto di chi conosce il Castello dei Solaro per davvero o lo segue sui social, da chi ha macinato km per stringere la mano di Danilo e da chi ha messo da parte la sua ritrosia nella lettura…Per dedicare un po’ di tempo a leggere un manuale che non è pieno di nozioni, ma solo di consigli pratici e verticali sul matrimonio in dimora d’epoca.

Leggi su Amazon le recensioni di chi ha letto il libro Matrimonio in Dimora D’Epoca prima di te 


Marianna,

Castello dei Solaro

martedì 9 ottobre 2018

Sai quanti problemi potresti avere il giorno del matrimonio?  Tantissimi, ma scommetto che tutti ti parlano solo della favola. Trop...

Sai quanti problemi potresti avere il giorno del matrimonio? 


Tantissimi, ma scommetto che tutti ti parlano solo della favola.

Troppo facile! Vuoi sapere come stanno le cose?

 Hai una sola possibilità’ perché il tuo matrimonio non sia un flop , ma nessuno te lo dice.

Noi si. Il nostro titolare Danilo Ronco, dopo aver organizzato quasi 3000 matrimoni, ha deciso di mettere nero su bianco la sua grande esperienza e scrivere un libro che aiuti davvero i futuri sposi.



Come dici? Perché dovresti leggerlo? Perché almeno una volta lui ha già affrontato tutti i problemi che potresti avere tu in un castello o in una location storica! In più, dopo il successo di Idea Sposa, puoi acquistare il suo libro su Amazon ad un prezzo speciale... Meno di 5 euro!


Allora vuoi un matrimonio Flop o Favola? 


Clicca sul libro per leggere le recensioni di chi lo ha già letto e valutarne l'acquisto su Amazon: 

 Scopri Matrimonio in dimora d'epoca: Flop o Favola su Amazon


Castello dei Solaro

giovedì 4 ottobre 2018

Il Castello dei Solaro fa la spesa nella “Granda”, territorio di eccellenze agroalimentari e vitivinicole italiane. Oggi vogliamo...

Il Castello dei Solaro fa la spesa nella “Granda”, territorio di eccellenze agroalimentari e vitivinicole italiane.



Oggi vogliamo farti riflettere su quello che trovi nelle cucine dei ristoranti e delle location da matrimonio. Quello che trovi nel menù di settembre è tanto diverso da quello che trovavi ad aprile? Può sembrarti una domanda come tante, ma invece la risposta che ti darai è la chiave fondamentale per scegliere una location che fa scelte consapevoli e che può quindi offrirti molto di più. 

Se ci pensi, in qualsiasi mese dell’anno, i menù sono sempre più simili. Tutte le voglie, anche le più strane, sono soddisfatte dalla grande distribuzione che porta i prodotti da tutto il mondo, come i frutti esotici, ogni giorno sul tavolo del tuo ristorante preferito. 

Ma non tutti i prodotti sono sempre buoni come le banane, che viaggiano nei container refrigerati sulle navi per oltre 10.000 km dall'Ecuador, dalla Colombia o dalle Filippine… Perché non tutti i prodotti sono climaterici, cioè in grado di proseguire naturalmente la maturazione anche dopo essere stati staccati dalla pianta. Meglio così, diciamo noi.

La Coldiretti nel 2010 aveva pubblicato un dato inquietante… Il pasto di un italiano, prima di arrivare in tavola, aveva mediamente percorso 1.900 chilometri. Pazzesco, non trovi? 

Capirai bene che, in un mondo che va sempre più in questa direzione, sposare la tradizione non è né la scelta più facile né la più scontata. Ma per fortuna ci sono ancora location, come la nostra, che hanno scelto di rispettare la grande cultura della cucina italiana



Ti basti pensare che essendo il Castello dei Solaro, una location con cucina interna…È davvero il nostro chef che inventa i piatti, va a fare la spesa e poi accende i fornelli.  Diciamo che non sempre una scelta così forte, viene apprezzata da tutti. Anche i clienti stessi a volte vorrebbero le castagne ad aprile. Non ci credi? 

Ci ricordiamo bene Federica, appassionata sciatrice, che voleva assolutamente un Mont Blanc come torta di compleanno ad aprile. Non so se sai che il Monte Bianco è un tipico dolce piemontese fatto di spaghetti di castagne bollite con cacao, rum e panna montata… Quindi ecco spiegato il problema: non avevamo l’ingrediente principale, le castagne. Non potevamo prepararlo a regola d’arte e non potevamo farlo con i marron glacé che in quella quantità sarebbero risultati stucchevoli. Per cui le abbiamo consigliato una torta crema chantilly e fragole fresche di stagione e alla fine era davvero soddisfatta! 

E tu come la pensi? Avresti preferito un Mont Blanc ad Aprile? Preferiresti una location che ti serve prodotti industriali e surgelati? 



In pratica …Quando decidi di sederti al tavolo del ristorante, ti interessa sapere da dove arrivano i prodotti che di lì a poco mangerai? 



Ti rispondiamo spiegandoti le nostre motivazioni che in realtà sono comuni a tutti quei ristoranti e location che scelgono consapevolmente di valorizzare il proprio territorio, scegliendo il più possibile prodotti a filiera corta, cioè prodotti commercializzati e consumati nelle vicinanze del luogo di produzione.

Ecco i vantaggi immediati delle location che scelgono i prodotti del territorio:

1. Si rispetta necessariamente il calendario delle stagioni

2. Acquistando direttamente dal produttore si ha più facilità di controllo sui metodi produttivi e si ha la garanzia dell’assenza di prodotti chimici per la conservazione o lo stimolo della crescita dei prodotti. 

3. Si riscoprono i sapori e i profumi della campagna, sostenendo le aziende locali e contenendo anche i costi che vengono dimezzati non essendoci l’intermediazione, marketing e il trasporto da corrispondere alle grandi aziende straniere. 

4. Infine sicuramente c’è una maggiore eco-sostenibilità in generale perché ci sono meno trasporti, imballaggi e conservanti chimici.

Come avrai capito, i vantaggi sono molteplici e dimostrano una particolare cura nei tuoi confronti.  Perché la cucina di un evento così importante come la tua festa… non è un semplice insieme di prodotti nel carrello del supermercato. 



Ad esempio noi del Castello dei Solaro, siamo doppiamente fortunati perché la nostra provincia è una delle più importanti realtà piemontesi a livello eno-gastronomico, premiata per le sue eccellenze a livello comunitario e forte delle sue tradizioni e di un turismo costante.

Scopri cosa bolle in pentola in cucina Solaro: 

 Scopri la cucina del Castello dei Solaro

Prendiamo ad esempio i formaggi dove la produzione casearia piemontese è molto forte… C’è solo l’imbarazzo della scelta fra i formaggi dolci e dal gusto fresco come la Robiola di Roccaverano DOP, a quelli più stagionati e piccanti come la Toma Piemontese o il Castelmagno DOP. Formaggi che nascono in queste terre e che hanno creato piatti riconosciuti in tutto il mondo come il risotto al Castelmagno o la robiola accompagnata dalla tradizionale salsa il bagnèt vert, a base di prezzemolo, aglio, pane e acciughe.



Se parliamo poi delle carni, la razza bovina piemontese Fassone è una carne che ha un’ottima resa ed è considerata tra le più pregiate in Italia. Gustata cruda nella tipica tartare o lavorata con il grasso suino sotto forma di salsiccia di Bra… È sempre una prelibatezza!  Pensiamo all'abbinamento perfetto magari con un bel Peperone di Carmagnola





Il territorio cuneese ci regala anche il top della dolcezza con la Nocciola del Piemonte DOP coltivata nelle colline di Langa, Roero e Monferrato. Tra le altre coltivazioni tipiche ci sono infine le Pesche di Volpedo, dolci e intense, che rispettano perfettamente l’equilibrio fra dolcezza e acidità.

Speriamo di averti fatto venire l’acquolina in bocca e di aiutarti a tener presente anche questi fattori nella scelta della tua location perché ti fa capire subito a chi ti stai affidando per il tuo unico e meraviglioso giorno di festa. 




Castello dei Solaro

martedì 2 ottobre 2018

Tutti i problemi che devi considerare per mettere al sicuro il tuo progetto di nozze Se facesse troppo caldo? Se facesse troppo fred...

Partecipa anche tu alla presentazione del libro Matrimonio in Dimora D’Epoca Flop o Favola

Tutti i problemi che devi considerare per mettere al sicuro il tuo progetto di nozze


  • Se facesse troppo caldo?
  • Se facesse troppo freddo e tirasse vento?
  • Se piovesse a dirotto?
  • Se gli ospiti aumentassero o diminuissero troppo?
  • Se le sale antiche fossero troppo piccole e anguste?
  • Se ci fossero tantissimi gradini e dislivelli oppure bagni scomodi?
  • Se il catering e la location non fossero coordinati?
  • Se.... (continua tu) ...

Penserai…Ma tutte a me devono capitare? Credimi non sai quante problematiche sono in agguato!

Del resto una struttura antica, non era stata costruita e concepita per festeggiare banchetti di nozze, tantomeno quelli della nostra epoca! Danilo, il nostro titolare, ha raccolto in un libro tutte quelle situazioni in cui si è imbattuto in  vent’anni d’attività e, per tua fortuna, ha deciso anche di svelarti il suo metodo della quattro gambe, il solo che può metterti davvero al sicuro da tutti gli imprevisti di un matrimonio in dimora d’epoca.

Ora la buona notizia è che se sei a Torino, sabato 6 e domenica 7 ottobre, puoi partecipare a Idea Sposa gratis con il nostro invito, puoi conoscere Danilo, assistere alla presentazione del suo libro e portartene a casa una copia autografata.

Ci sarà modo anche di chiedergli una prima consulenza personalizzata che, fidati, potrebbe davvero farti risparmiare tempo prezioso che potresti dedicare ad aspetti sicuramente più divertenti del matrimonio, ma che puoi considerare solo quando hai messo veramente al sicuro il tuo progetto di matrimonio!

Usa il nostro guest pass personalizzato che ti permetterà di avere una serie di vantaggi… Scopri quali cliccando qui e stampa subito il tuo invito riservato:

 Scarica subito l'invito personalizzato per partecipare a Idea Sposa

SCOPRI TUTTE LE INFO PER PARTECIPARE ALL'EVENTO: 

Evento: Presentazione del libro Matrimonio in Dimora D’Epoca Flop o Favola
Quando: 6-7 Ottobre dalle 15:00 alle 18:00 
Dove: Lingotto Fiere di Torino, Idea Sposa 2.0 – Area Lounge Guida Sposi Club
Biglietti: Gratuito riservato ai futuri sposi e loro accompagnatori. Scarica il Guest Pass.
Mezzi Pubblici: Linee urbane 1,18,35 – Metropolitana Fermata Lingotto
In auto: Tangenziale di Torino, Corso Unità d’Italia – Direzione Lingotto Fiere
Parcheggi a raso o multipiano sotteraneo in Via Nizza 280 o il sottopassaggio di Corso Giambone (accessibile da Corso Unità d’Italia).
Ulteriori info sul sito ufficiale: Fiera Idea Sposi Torino

Danilo ti aspetta!

Castello dei Solaro

 
Copyright © - Privacy - Cookies
CASTELLO DEI SOLARO SNC
Via Vitale, 4 - 12030 Villanova Solaro (CN) P.IVA/CF 02490740046
Copywriter: AmicaWeb
Realizzato da: OneBit Soluzioni Informatiche